Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Angelo Cipriani
Ci son voluti mesi affinché l’amministrazione comunale si decidesse di convocare l’incontro pubblico (giovedì 14) sull’area feste, ma ora che l’ha fatto deflagrano le polemiche. Sì, l’idea di riunire i cittadini in piazza del Seminatore, alle 21, come al tempo della civiltà comunale, per fare il punto sulla delicata faccenda minaccia di trasformarsi in un potente boomerang. Infatti, a parte il luogo, si è sollevato un coro di critiche dalle forze politiche e anche dai cittadini per la manifestata volontà di non indicare le modalità di svolgimento della serata. Il sindaco Angelo Cipriani si è limitato a informare che solo al momento dell’avvio dell’assemblea darà istruzioni sullo svolgimento della serata per evitare evidentemente che i lavori si trasformino in una sorta di processo sommario. Insomma in municipio -è quello che si dice- temendo che lo scottante tema finisca per diventare un atto di accusa nei confronti dell’amministrazione comunale si vogliono cautelare. Ma la scelta -dicono- non sembra la più appropriata, se si consideri che i 5 Stelle da sempre a ogni piè sospinto sono in prima fila a reclamare trasparenza, partecipazione, democrazia. Degli altri, aggiungono.

Stavolta, però, a sentire i commenti- l’invocata partecipazione non sembra essere gradita e per evitare effetti collaterali sgraditi si sono mossi per sterilizzarla preventivamente. Certo -dicono- non è il massimo, ma, dopotutto, così va la politica quando dai banchi dell’opposizione si passa a quelli della maggioranza

Lascia un commento