Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Monica Gibillini
La giunta Lonati sta per concludere il mandato, ma lascia in eredità tutti i grandi temi che avrebbe dovuto risolvere. A sostenerlo è la consigliera comunale  Monica Gibillini (Bareggio 2013). Infatti la consigliera evidenzia che l’amministrazione comunale proponendo nell’ultima seduta consiliare la proroga di una parte del piano di governo del territorio (Pgt) ha messo a segno, dopo l’approvazione del piano attuativo residenziale di via Santo Stefano, il secondo  provvedimento di politica urbanistica in 5 anni di governo del paese. Troppo poco  per fare sconti.  “In questi anni nessuna iniziativa -puntualizza Gibillini– è stata intrapresa sull’area ex cartiera, nonostante la giunta Lonati si sia trovata sul tavolo il progetto che nel luglio 2012 avevo presentato alla giunta  e le osservazioni depositate, nel 2013, dal comproprietario privato dell’area in occasione della revisione del Pgt avviata dal commissario prefettizio. Nel settembre 2014 era anche arrivata la sentenza del Tar che dava ragione al Comune nel respingere l’iniziativa del privato per avere maggiore volumetria.

Un altro nulla di fatto si registra sull’area ex Alma. L’attuale sindaco -continua Gibillini– si oppose nel 2012, quando era capogruppo del PD, alla proposta della proprietà di realizzare residenze che presentai in commissione urbanistica, preferendo una riqualificazione di tipo misto, che comprendesse in sostanza funzioni di tipo un produttivo/artigianale/commerciale. Tuttavia, nessun tentativo ha poi messo in campo in questa direzione. Infine, sull’area ex Sapla nonostante ad agosto 2013 il sindaco dichiarò sulla stampa locale che sulla proposta di edificare a livello residenziale sull’area stessa, avrebbe convocato quanto prima la maggioranza per poi rapportarsi con l’opposizione, nessun confronto c’è stato. Il progetto sull’area presentato l’estate scorsa è ancora in attesa delle integrazioni chieste, ai presentatori, dall’ufficio tecnico comunale. Insomma la giunta -chiosa Gibillini– lascia aperti tutti i temi “caldi” per il territorio bareggese e chi si troverà a governare avrà tra le mani le osservazioni che verranno presentate, entro il 30 marzo, sulla variante di Pgt avviata dalla giunta stessa, il 22 gennaio, agli sgoccioli del mandato, oltre al piano ex Sapla qualora dovessero arrivare le integrazioni. Agli scarsi risultati concreti di politica urbanistica è da evidenziare anche l’assenza di comunicazione alla cittadinanza su questi temi. Le oltre 100 osservazioni presentate nel 2013 da cittadini e imprese non hanno avuto nemmeno un riscontro di cortesia e alla nostra proposta di svolgere un’assemblea pubblica per un aggiornamento sull’urbanistica la maggioranza che sostiene Lonati rispose no. E’ ora di girare pagina!”.

Lascia un commento