Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Ma è proprio vero che tutti gli amministratori degli ultimi decenni e anche più indietro non abbiano, come ha detto il sindaco Angelo Cipriani, promosso investimenti né stanziato fondi e se l’abbiano fatto hanno realizzato opere che versano in condizioni disastrose? Insomma, a suo dire,dove sia finito tutto il denaro (milioni di euro) speso negli ultimi decenni, a parer suo non si sa o meglio buttati. Un fiume carsico che disperso in chissà quali rivoli e per chissà quali fini – innominabili – ha inghiottito, nel tempo, ingenti risorse finanziarie, lasciando dietro di sé solo macerie, opere malfatte, deperite nel volgere di pochi anni (scuole) o sprofondate (piazze) o realizzate in difformità a quanto progettualmente previsto (parco di via Fagnani). Le piaghe d’Egitto al confronto impallidiscono.

 Sinistra di Sedriano non si è fatta pregare per intervenire e rilanciare l’interrogativo. Ma è davvero così? Attribuisce sul serio la colpa e la responsabilità agli amministratori che l’hanno preceduto? O piuttosto colpe e responsabilità vanno ricercate altrove? Noi qualche idea ce la siamo fatta. E’ possibile, ad esempio, attribuire lo sprofondamento di piazza del Seminatore alla giunta che l’ha voluta? La realizzazione di un’opera, qualunque essa sia, non è sotto il profilo realizzativo di competenza degli uffici, non c’è un direttore lavori, un responsabile di area? E dunque cosa c’entrano gli amministratori? Forse avrebbero dovuto promuovere contenziosi legali, tutti ugualmente costosi e sempre dall’esito incerto (vedi area feste) a posteriori, a danno ormai emerso. Ma se qualcuno avesse fatto, a priori, quello che andava correttamente fatto e scrupolosamente adempiuto ai propri doveri, non si sarebbe potuto evitare tutto questo? A parer nostro non è poi una domanda così peregrina. Ci rifletta signor Cipriani!

Lascia un commento