Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La politica cambia pelle con la velocità impressionante, ma il suo forte è la comicità (involontaria) quando batte il tasto della retorica. Un pezzo straordinario di questa sua irraggiugibile virtuosità l’ha messo in scena in occasione delle dimissioni del consigliere Francesco Albizzati (Pd) per partecipare a un campo di lavoro in Lettonia per un anno. Infatti maggioranza e opposizione hanno fatto a gara a lodare il giovane Albizzati per le sue doti, che, a dire il vero, quando esercitava le sue funzioni di consigliere nessuno gliele ha riconosciute. Se non si fosse dimesso del suo talento non si sarebbe saputo nulla. Miracolo delle dimissioni.  Il sindaco Angelo Cipriani nel suo intervento non si è limitato a ringraziarlo a nome dell’amministrazione comunale gli ha formulato i migliori auguri per la sua carriera e il suo futuro, ma gli ha riconosciuto la serietà con cui ha svolto il compito di consigliere.
Teresa Olgiati (Pd) ha affermato che sia lei sia il consigliere Giuseppe Pisano sono onorati di aver condiviso l’esperienza politica con Albizzati e favorevoli all’impegno dei giovani, perché offrono stimolanti occasioni di confronto. Insomma  molto felici dell’opportunità che il consigliere ha deciso di cogliere. Roberto Scurati (Lega nord) non è stato da meno. Si è unito alle parole celebrative e si è dichiarato dispiaciuto per l’uscita dal consiglio di un ragazzo giovane con il quale non ci sono mai stati screzi e si è augurato che quando tornerà in Italia riprenda il percorso politico. 

Lascia un commento