Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Ricevo e pubblico questa nota di Sinistra di Sedriano sul referendum per l’autonomia della Lombardia che si terrà il 22 ottobre prossimo.

In queste ore assistiamo a degli spot truffaldini che incitano i cittadini lombardi a recarsi alle urne il 22 ottobre a votare si al “referendum per l’autonomia” voluto dalla maggioranza di centrodestra che sostiene il leghista Maroni. Come appare evidente, non si parla di nessun referendum né tantomeno di autonomia.
 ✔ E’ un referendum inutile in quanto la richiesta al governo di maggiori competenze poteva essere avviata direttamente dalla Regione dopo aver sentito i Comuni. Poiché non è stato fatto, non è stata avviata nessuna procedura! 
 ✔ E’ un referendum inefficace poiché i cittadini vengono consultati su materie su cui la regione non ha il assolutamente nessun potere di adeguarsi alla volontà degli elettori.
 ✔ E’ un referendum ambiguo perché il quesito non chiarisce su quali materie la Regione vorrebbe avere più poteri, rendendo così impossibile l’espressione certa della volontà dell’elettore. Come si poteva prevedere, la macchina della falsificazione politica è partita a pieno ritmo. “Andate a votare così avrete più servizi e pagherete meno tasse ai politicanti di Roma” dice in sostanza lo spot leghista. Sciocchezze ! Sono solo slogan per confondere le acque… Il referendum della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania nuoce a tutti, perché punta a un federalismo dei ricchi contro i poveri, allo smantellamento della sanità pubblica, alla liberalizzazione dei servizi di trasporto, al rincaro delle tariffe ed alla privatizzazione della scuola. L’unica e vera certezza è lo spreco di quasi 50 milioni di euro pagati anche dalla stragrande maggioranza di contribuenti non leghisti per propagandare questa “leggenda padana”. Al di là della dubbia efficacia politica, questo referendum contiene una forte valenza propagandistica: la Lega punta a fare campagna elettorale con i soldi pubblici: quelli di tutti i cittadini. Stiamo assistendo ad una vera, vergognosa ed arrogante espressione di prepotenza. Apriamo gli occhi: non cadiamo nella trappola di Maroni & C. Asteniamoci per sburgiardare e sconfiggere il referendum truffa!

Lascia un commento