Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
L’ex sindaco Alfredo Celeste ha chiesto al prefetto copia della relazione integrale (circa 300 pagine) con cui è stato sciolto il consiglio comunale. 
Un documento fondamentale sia per conoscere i motivi per i quali il municipio è stato commissariato che per difendersi e far valere le proprie ragioni nelle sedi preposte.
 “La relazione -spiega Celeste– è fondamentale per approntare la nostra difesa da tutte le infondate accuse elevateci. Ricorreremo al Tar e anche in sede penale, laddove si riscontrassero elementi di diffamazione o attribuzione di fatti non veri”.

Intanto Celeste è più che mai determinato a fare un’operazione di verità e trasparenza fra i cittadini. Non ci sta che si accreditino versioni  che nulla hanno a che vedere con la verità dei fatti. “Dal 16 novembre in poi -aggiunge Celeste-, se la relazione ci verrà nel frattempo consegnata, metteremo in piazza dei gazebo per illustrare quanto questa vicenda sia stata caratterizzata da pregiudizi e gravi errori commessi dai burocrati, che oggi amministrano il Comune non già nel nome del popolo sovrano, ma per un atto firmato in una stanza ministeriale, senza confrontarsi minimamente con la voce diversa degli amministratori eletti”.

Lascia un commento