Latest News
Latest News

Ricevo da Giuliano Colombo, coordinatore della lista civica “Voi con noi”, questo comunicato stampa che pubblico.

Ancora attuale e grave il problema traffico e inquinamento lungo il tratto dell’ex Strada Statale 11 che attraversa San Martino e San Pietro.
A lungo ci siamo battuti con ogni mezzo per ottenere la definitiva soluzione di questo annoso problema. Con forza e tenacia abbiamo chiesto la realizzazione della variante attesa ormai da troppo tempo.
Nella primavera dell’anno 2007 durante un consiglio comunale aperto che il sindaco di allora ha dovuto convocare a seguito di una raccolta firme promossa da Enrico Montani ci è stato garantito che i lavori di realizzazione della variante sarebbero iniziati nella primavera dell’anno 2009 ma purtroppo ancora oggi non sono stati avviati.
Dalla primavera 2007 sono passati ancora inutilmente ulteriori sei anni senza vedere nulla di concreto per la soluzione di questo problema.
A quel consiglio comunale aperto parteciparono e intervennero in veste ufficiale consiglieri regionali e provinciali sia del centro destra che del centro sinistra ed anche l’assessore provinciale alle opere pubbliche che allora era del centro sinistra.
Durante il consiglio comunale tutti quei rappresentanti politici di Regione e Provincia hanno pubblicamente garantito alla cittadinanza che i lavori sarebbero iniziati per la primavera 2009, si è però purtroppo trattato di una promessa da mercante.
Un ulteriore brutto episodio di mala politica che ancora una volta ha tradito la fiducia dei cittadini come troppo spesso è successo e continua ancora ad accadere in Italia, un comportamento scorretto da politicanti.
I rappresentanti dei più importanti partiti di centro sinistra e centro destra, ancora una volta, in quella occasione si sono mossi secondo le loro assurde logiche di partito che hanno sempre caratterizzato la politica italiana: a concrete richieste per contingenti e gravi problemi promesse che non vengono rispettate.
I cittadini sono stanchi e stufi di tutto ciò.
Non esistono più scuse e giustificazioni per i ritardi dimostrati per la variante dell’ex Strada Statale 11.
Nemmeno la mancanza o la scarsità di fondi per finanziare l’opera è ormai un argomento accettabile dopo tutti gli anni trascorsi inutilmente.
È inaccettabile la scarsa serietà dimostrata dai partiti per questa questione.
È inammissibile la mancanza di riguardo nei confronti dei cittadini di San Martino e San Pietro che sono costretti a subire il traffico e l’inquinamento generato dalla strada.
Un’opera che come tante altre potrebbe essere finanziata con risorse derivanti da una sostanziale riduzione dei costi della politica.
Certo per finanziare un numero rilevanti di utili opere sarebbe sufficiente ridurre i costi della politica.
È enorme il costo pubblico dei gruppi consiliari regionali così come sono esagerati gli stipendi di consiglieri ed assessori regionali e provinciali.
Le vicende e gli scandali emersi di recente sono la concreta testimonianza.
Per finanziare opere necessarie alla comunità come quelle della variante dell’ex Strada Statale 11 sarebbe sufficiente portare a livelli normali e ragionevoli questi costi.
Sarebbe sufficiente eliminare i rimborsi destinati ai gruppi consiliari regionali, eliminare le indennità di fine mandato, portare corpose riduzione agli stipendi di consiglieri ad assessori ed eliminare le Provincie accorpandole alle Regioni come dipartimenti.
A nulla servono gli enormi apparati politici che generano esagerati costi per la comunità.
Noi tutti paghiamo tasse per avere dignitosi servizi e vedere concreti investimenti per migliorare la qualità della vita e non per mantenere dei politici privilegiati che pensano solo a se ed al loro apparato di partito.
A tutti noi necessitano politiche serie e persone serie e capaci a capo delle nostre istituzioni, non sappiamo cosa farne dei politicanti e delle promesse da mercante.

Lascia un commento