Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La seduta consiliare di domani sera si annuncia piuttosto calda per via degli ultimi cambiamenti in giunta. Infatti essendo iscritti all’ordine del giorno i punti riguardanti l’estromissione di Annamaria Garofalo dall’esecutivo e l’ingresso nella stanza dei bottoni di Valentina Ceccarelli è inevitabile che l’opposizione abbia parecchio da ridire. Del resto appare incomprensibile come mai il sindaco Marco Re per mesi abbia difeso Garofalo e poi all’improvviso abbia tirato fuori che erano “emerse divergenze inconciliabili inerenti l’esercizio del ruolo ricoperto dalla medesima tanto da pregiudicare irreparabilmente i presupposti fiduciari che avevano determinato la nomina alla carica di assessore e da pregiudicare il perseguimento degli obiettivi contenuti nel programma di mandato”. Divergenze che non ha però reso pubbliche nel dettaglio e che lasciano dubbi sull’effettiva esistenza non essendo mai venuti in superficie in questi mesi, anzi davanti all’evidenza delle accuse il primo cittadino ha trovato sempre motivi per negarle. E l’opposizione non si lascerà sfuggire l’occasione per chiedere conto. In effetti appare strano che non sia intervenuto molto prima per arginare le critiche dell’opposizione a Garofalo, scivolata nel plagio del libro sulla storia di Sedriano, ma abbia lasciato che venisse rosolata in un crescendo di accuse e attacchi. Non è tutto. Stando a indiscrezioni nella maggioranza i malumori non mancano per la scelta di nominare un assessore esterno quando nella compagine c’erano tanti con le carte in regola da ricoprire l’incarico. Re, volendo evidentemente fare l’originale, ha spiazzato tutti. Ma per centrare quale obiettivo? E Garofalo resterà fedele alla maggioranza o costituirà un proprio gruppo, oppure diventerà una battitrice libera?

Lascia un commento