Latest News
Latest News
“Non sappiamo su quale base il sindaco  Stefano Zancanaro su Facebook, posto che gli piace frequentare più del municipio, affermi che la nuova auto in dotazione alla polizia locale abbia un costo di poco più di un’utilitaria. È proprio vero che quando i soldi non sono quelli del conto corrente personale, ma di tutti i cittadini, è facile farsi prendere la mano”. Durissimo il commento dei consiglieri Enzo Tenti ed Ezio Manini di Insieme per Vittuone alla notizia

apparsa su Facebook. “Volevamo informare il sindaco -attaccano Tenti e Manini– che se avesse letto la determina dirigenziale n. 517 del 28/12/2018 avrebbe scoperto che il valore di acquisto del Renegade da lui tanto decantato come di poco più di un’utilitaria ha un valore di ben 22.000 euro. A questo punto sindaco dato i costi delle utilitarie possiamo affermare che si è speso soldi pubblici per poco più di 2 utilitarie. Ma non solo ai 22.000 euro vanno sommati gli allestimenti che ammontano a circa 4500 euro. Inoltre il sindaco cita di una maggiore percezione della sicurezza da parte degli agenti e di aver acquistato un mezzo ecologico, robusto, sicuro e bello. Sindaco chissà cosa ne pensano di tutte queste belle qualità anche gli operai del comune ogni giorno quando si apprestano a salire sul mezzo a loro disposizione”.


Non è tutto. “Giusto per rinfrescare la memoria -continuano Tenti e Manini– vogliamo ricordare al sindaco che il mezzo in dotazione agli operai del Comune ha più di vent’anni e sta letteralmente cadendo a pezzi e qui di sicurezza e probabilmente anche di agibilità nel poter circolare ne è rimasta ben poca”. Non solo. “Come può oggi -aggiunge Manini circolare ancora quel mezzo? Quanto sono sicuri gli operai su un mezzo oramai ruggine con buchi sul pianale in cui si vede la strada? Qui l’urgenza non c’è? Forse se si avesse scelto di spendere 10.000 euro per una macchina più modesta, con le stesse caratteristiche sopra descritte e magari, forse solo un pochino meno bellina, si sarebbe potuto destinato il rimanente come base per l’acquisto anche del furgone degli operai sarebbe stata una scelta più saggia e dato dei segnali di capacità amministrativa e gestione del denaro pubblico”. “L’amministrazione -conclude Tenti– fa distinzioni tra dipendenti di serie A e B? Sia chiaro noi non vogliamo in nessun modo screditare o andare contro all’operato della polizia locale che ogni giorno svolge il suo lavoro con i mezzi che giustamente il Comune gli mette a disposizione, ma da consiglieri e cittadini vogliamo che l’amministrazione amministri con la testa e non alla ricerca costante del consenso. Certo non mettiamo in discussione che fa certamente più figo un selfie su Facebook con una Renegade al posto di una normale utilitaria, ma quanto ci è costata questa foto sindaco”.

Lascia un commento