Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Giancarlo Lonati

Ricevo e pubblico questa nota dell’ex sindaco Giancarlo Lonati sull’amministrazione Colombo, che, a suo giudizio, dopo 8 mesi di governo, è impalpabile.
A quasi otto mesi dal loro insediamento non si ha la percezione se questa amministrazione stia governando il nostro Comune o pensi ad altro. Dopo una campagna elettorale fatta di scherno nei confronti dei precedenti amministratori e di promesse roboanti sulla soluzione di questo e di quel problema, si assiste ad una incapacità generale nell’amministrare, nulla si muove. Anche nelle cose più semplici, fatte di normale amministrazione, di pulizia delle strade, di lavori per rattoppare le buche, di ripristino delle lampade bruciate, tutto sembra come congelato, come in uno stato di sospensione in attesa di chissà quale evento miracoloso, gli assessori non hanno nessuna iniziativa, sembrano bearsi del loro titolo, ma assenti sui problemi reali, avulsi, non pervenuti.
In consiglio comunale si assiste ad un continuo: “a breve si farà questo e quello, il prossimo mese si riunirà la tal commissione, si procederà a bandire quell’appalto”, tutto un susseguirsi dell’utilizzo di tempi declinati al futuro, di procrastinare in là nel tempo l’applicazione delle poche ma ben confuse idee. Tre esempi per meglio far capire: l’accesso alla piattaforma ecologica di via Montenero, per alcune tipologie di utenze necessitava di alcune modifiche del regolamento già presente nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito comunale, modifiche già fatte dalla precedente amministrazione. I lavori da realizzare per dar corso a queste modifiche, necessari per disciplinare l’ingresso alla piattaforma sono a carico della società che gestisce l’appalto della raccolta rifiuti, quindi nessuna spesa aggiuntiva per il Comune, dopo otto mesi, cosa si aspetta? E pensare che disciplinare l’accesso dei furgoni era una condizione imprescindibile fino a ieri per alcuni esponenti della Lega. La commissione istruzione, che dovrebbe verificare e controllare come vengono spesi i soldi dei contribuenti bareggesi per l’anno scolastico 2018-19, non è ancora nata, in genere alla fine di marzo si inizia a programmare l’anno successivo, che controllo ci potrà mai essere per quello in corso? L’illuminazione pubblica di Bareggio è sempre più simile alla luce di una discoteca, “luci soffuse quasi intime”, agevolando così quelle figure che agiscono nell’ombra e per tutte quelle “operazioni borderline”che non rappresentano certo un viatico di cui andar fieri, altro che la maggior sicurezza più volte sbandierata. Si deve aggiungere il nulla in campo urbanistico e una lunga “pausa di riflessione” in campo culturale. E pensare che questa amministrazione ha potuto beneficiare di un surplus economico di 2 milioni di euro, che secondo logica, sarebbe dovuto servire per ovviare a tutte quelle necessità che la normativa in passato non permetteva, dando slancio ad una serie di iniziative volte a risolvere problematiche che nel tempo si sono acuite. Gli ultimi due consigli comunali hanno visto l’iniziativa delle sole opposizioni che hanno presentato una serie di interrogazioni e mozioni significative per la nostra comunità, dalla maggioranza nessun provvedimento, nessuna delibera, neppure una proposta da discutere, che potesse fornire un segnale di vitalità. Crediamo di essere di fronte alla peggior amministrazione che si sia mai succeduta a Bareggio, nata sull’onda emotiva di chi si presenta come il salvatore della patria, del prima gli italiani, della negazione ai più elementari ditti all’accoglienza, stanno creando danni a tutta la nostra comunità, incapaci di governare anche le iniziative legate alla corrente amministrazione quotidiana, poco propensi a studiare soluzioni e ad accettare suggerimenti su problemi più complessi di cui però la nostra comunità ha estremo bisogno.

Lascia un commento