Latest News
Latest News
Il tempo a disposizione dei consiglieri comunali per esaminare la corposa documentazione sul bilancio di previsione 2019-2021 è stato brevissimo. Ma la consigliera Monica Gibillini (Lista civica Bareggio 2013) compiendo un notevole sforzo è riuscita a individuare delle esigenze e presentare emendamenti alla proposta di bilancio della giunta Colombo. Quali? “In particolare -afferma Gibillini– proponiamo di destinare parte del contributo statale sul sistema educativo 0-6 anni pari a 77.197 euro, ma iscritto in bilancio per soli 18.700 euro, per la riqualificazione del giardino della scuola dell’infanzia di via Gallina con pavimentazione anti trauma e sostituzione dei giochi in legno scheggiati e vecchi (nuovo tunnel bruco, casetta gioco e giochi a molla) per 17.000 euro. Sempre sulla scuola dell’infanzia di via Gallina abbiamo chiesto di prevedere un incarico tecnico di 4.000 euro per verificare lo stato dell’impianto elettrico (illuminazione) rispetto alla normativa vigente.

Ci hanno, infatti, segnalato che diverse luci al neon sono rotte e attaccate con lo scotch e alcuni attacchi luce sono staccati dal soffitto”. Non è tutto.  “Sul versante degli impianti sportivi -continua Gibillini– la proposta è di sostituire l’illuminazione del campo da allenamento per le squadre di calcio al parco Arcadia per 16.000 euro, ci risultano, infatti, problemi di funzionamento. Inoltre proponiamo un incarico tecnico di 5.000 euro per progettare la riqualificazione del verde urbano in via Manzoni, nella zona in cui si trovano i negozi, non previsto nello studio di fattibilità della giunta limitato all’asfaltatura della via. Infine, la proposta di svolgere un ‘Puliamo il mondo bis’ in primavera, come suggerito da alcuni volontari durante l’iniziativa svolta lo scorso settembre, per 350 euro”. Adesso bisogna attendere il consiglio comunale del 20 dicembre per conoscere le decisioni della giunta sulle  proposte avanzate da Gibillini. “Tuttavia il rifiuto del coordinatore della commissione finanza Mirko Pelloia -puntualizza Gibillini– alla richiesta delle opposizioni di prevedere almeno due sedute (invece di una) della commissione per consentire un maggior confronto sul primo bilancio della nuova legislatura è un ulteriore segnale, dopo il rigetto di tutti gli emendamenti delle opposizioni alla variazione di bilancio del 30 novembre, della strada che sembra essere stata imboccata dalla maggioranza (Lega e Forza Italia): decidiamo da soli! Solo il prossimo consiglio comunale ci dirà se la maggioranza riconosce di non essere la sola a interpretare i bisogni dei bareggesi e a decidere sulle risorse che sono di tutti!”.

Lascia un commento