Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Il periodico comunale ‘Vittuone Informazioni’ è uno strumento informativo utile per i cittadini, ma da quasi tre anni è sparito dai radar. Troppo per non indurre il gruppo ViviAmo Vittuone a chiedere conto al sindaco Stefano Zancanaro. Infatti nell’ultimo consiglio comunale ha presentato un’interrogazione per domandare al primo cittadino come mai il periodico comunale ‘Vittuone Informazioni’ non venga più pubblicato, visto che l’ultimo numero risale a dicembre 2015. Zancanaro ha risposto che per via di altri problemi più urgenti non si è riusciti a organizzare la stesura e l’uscita del periodico, ma volendo si può sempre accedere alla sua pagina di Facebook per informarsi. Comunque sia ha promesso il ripristino dell’uscita appena le cose in municipio si metteranno per il meglio. La risposta non è piaciuto al gruppo consiliare capitato da Ivana Marcioni.

“Posso immaginare -attacca Marcioni– che il sindaco in effetti sia molto impegnato a gestire i cambi di assessore, le dimissioni di presidente e dei consiglieri e posso anche pensare che sia occupato a svolazzare qua e là (talvolta impropriamente con la fascia di sindaco) per trovare poi il tempo di occuparsi di un umile ‘giornalino’ di paese… Ma  guardare sulla sua pagina di FB proprio non ci sta! Personalmente non uso FB come anche tanti cittadini di Vittuone, ma la sua pagina personale non credo sia il modo più adatto per comunicare con i cittadini soprattutto da parte di un sindaco! Comunicare non significa far sapere dove si trovava in quel tal giorno o cosa abbia mangiato il tal altro… Comunicare vuol dire mettersi in contatto dialettico con le persone, interagire con loro, confrontarsi con le loro idee ed opinioni e accettando anche umilmente critiche e posizioni diverse…”.   Non è tutto. “E qui di strada caro sindaco -chiosa Marcioni– deve farne ancora molta … non basta andare a Pian del Re dove nasce il ‘sacro’ Po. E per ultimo definire ‘giornalino’ un periodico che dovrebbe avere un taglio istituzionale, in cui vengono espressi pareri, progetti, intenti e dove anche la minoranza ha il suo spazio-voce, mi sembra proprio una considerazione superficiale, che in tanti anni da quando Vittuone Informazioni è nato nessuno si è mai permesso di fare. Mi viene però il dubbio che forse la preparazione di un periodico comunale la possa mettere un po’ in difficoltà: o perché non saprebbe cosa scrivere in assenza di fatti concreti o di cose importanti da comunicare, a parte il balletto di assessori e consiglieri, oppure perché teme il confronto con i cittadini soprattutto con quelli che lo hanno votato”. 

Lascia un commento