Latest News
Latest News

Non ha fatto in tempo il sindaco Angelo Cipriani a celebrare i fasti della sua amministrazione che è incorso nelle rampogne ironiche  di Sinistra di Sedriano, che non perde occasione di irridere le “magnifiche sorti e progressive” dei pentastellati. Infatti, prendendo spunto dal discorso di fine anno del sindaco che annunciava urbi et orbi che nel “2018 avremo tante altre iniziative che poi avrete il modo di vedere e scoprire durante l’anno…”, fa strame dei buoni propositi. E in questa nota che ricevo e pubblico -si chiede- quali siano le grandi “iniziative” accennate dal sindaco? Ecco il lungo elenco estratto dalla delibera di giunta n. 144 del 12 dicembre 2017: 

• Festa del cioccolato dal 1° al 2 aprile 
• Festa del vino il 13 maggio 
• Festa della birra il 10 giugno 
• Notte bianca il 30 giugno 
• Street food il 14 luglio 
• Festa della Roveda il 9 settembre 
• San Remigio 13,14 e 15 ottobre 
• Festa del miele il 11 novembre 
• Magia del Natale dal 7 dicembre al 6 gennaio 2019 
• Falò di sant’Antonio il 17 gennaio.
Lo avevamo già segnalato in tempi non sospetti che Cipriani è specializzato in pubbliche relazioni, come organizza le feste lui non lo fa nessuno… E infatti Sedriano nel 2018 sarà la capitale italiana delle fiere, dei giochi circensi, degli epici scontri fra gladiatori…: daje Angelì… Ce ne saranno per tutti i gusti: dal cioccolato, al vino, passando per la birra e lo street food, arrivando al miele. Che dire? Fantastico! Sedriano sinonimo del paese delle meraviglie, dei balocchi. A questo punto, però, consigliamo alla gioiosa giunta di indire una riunione plenaria dove la cittadinanza possa suggerire altro ed altre feste. Ad esempio e, per essere costruttivi, almeno per una volta, suggeriamo: 
• La festa delle stelle dove i bambini assegneranno ai nuovi astri scoperti dalla Nasa i nomi degli assessori nostrani. 
• La festa della potatura dove provetti agronomi che hanno già dato prova di indubbia perizia topiaria si sfideranno tra loro per creare il più bel bonsai sedrianese. F
• La festa del marciapiede dove sarà premiato il “predellino” più bello e innovativo. 
• La festa della natura morta che vedrà nascere una piccola cappella intorno alla pianta priva di vita più bella e particolare del paese. 
• La festa ‘della stellità’ (sic) rigorosamente per simpatizzanti e followers. 
 • La festa della porchetta, in ossequio ai suoi estimatori. 
Per tutto il resto, parlando della gestione amministrativa e politica del Comune, -come si dice a Roma- “stiamo a carissimo amico” (ndr essere ancora all’inizio, formula utilizzata nelle lettere)…”. Per cortesia, qualcuno riporti Cipriani alla realtà informandolo che ricopre il ruolo di sindaco di Sedriano e non semplicemente di Pr… In realtà, tutti sappiamo che questi eventi portano solo consensi e servono soprattutto quale diversivo per distogliere l’attenzione dei cittadini da quello che è il reale stato dei fatti, ovvero un paese che versa in un grande stato di degrado. Questa volta però, siamo al grottesco… 

Lascia un commento