Latest News
Latest News
C’è voluto per elaborare il lutto per la traumatica separazione dall’unica eletta nella sua squadra (Susi Auletta), ma ora la Lista civica è pronta a gettarsi nell’agone con rinnovato impegno e spirito di lotta. Le prove tecniche generali del rilancio dell’attività politica, dopo un anno di silenzio o quasi, sono già andate in scena con le dichiarazioni alla stampa del suo leader Gianni Curioni. Ma ora è venuto il momento per riprendere in pieno stile l’impegno politico che si era smorzato e rioccupare lo spazio politico. Infatti in un incontro del gruppo sono state definite le linee organizzative per riprendersi la scena pubblica, lanciare nuove idee e progetti per migliorare la vivibilità e incalzare l’amministrazione comunale che, a suo giudizio, non è che combini granché.
Il proposito è dar vita a un foglio con cadenza regolare da distribuire fra i cittadini per far conoscere quel che fa e propone, utilizzare il question time per presentare interrogazioni e quant’altro ritenuto utile e di interesse generale, intensificare la presenza fra la gente con gazebo e banchetti. Insomma intessere una rete di contatti con i cittadini per farsi portavoce delle esigenze del paese. Del resto non avendo più la rappresentanza in consiglio comunale a seguito al disconoscimento della consigliera Auletta che, a suo giudizio, anziché portare avanti le istanze del gruppo faceva di fatto da stampella alla maggioranza pentastellata, si deve mobilitare in proprio e fra i cittadini per ritagliarsi uno spazio per far politica attiva.  Non è tutto. La Lista civica è intenzionata a non mollare sul centro sanitario (aveva promosso con altri la raccolta di ben 1.602 firme per riaprirlo) che, a suo parere, nella versione a 5 Stelle si è rivelato fallimentare essendosi ridotta l’utenza e per contro il disagio dei sedrianesi è palpabile per la gestione del servizio. Sta pensando a nuove forme di lotta per rivedere le modalità di erogazione delle prestazioni. 

Lascia un commento