Latest News
Latest News

Angelo Cipriani
Il sindaco Angelo Cipriani è molto soddisfatto per come sono andate le cose nei tre giorni di festa in onore di San Remigio. E gongola. “Sedriano -afferma il primo cittadino– è tornata ad essere il paese vivo che merita e che dovrebbe essere. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno dato anche il più piccolo contributo. E così abbiamo posizionato il primo mattone per riportare Sedriano, nel giorno della propria festa, alle vecchie tradizioni e continueremo a lavorare in questa direzione auspicando in una partecipazione sempre maggiore. Ricordo a tutti, ma lo farò ancora in futuro, che anche l’anno prossimo i nostri ragazzi delle scuole faranno le coccarde che vi prego di esporre alle finestre, ricordo che si svolgeranno nuovamente la gara del portone, della vetrina e anche dell’ingresso per coloro che non hanno un portone. Inoltre vorrei che il Remigino d’oro fosse scelto dai cittadini, vedremo come”.

Intanto il Remigino d’oro è astato assegnato a Martino Gementi, volontario da 32 anni della Croce Bianca, mentre la targa per “La vetrina più bella” è stata conferita alla cartoleria di via 25 aprile, il cui premio è stato ritirato da Agnese Merdi (mamma della titolare) e per “Il portone più bello” al civico 8 di via Verdi. Il premio è stato ritirato dalle bambine Chiara Micheli e Irene Cariolo. Non è tutto. Ciprianiricorda che tutto è iniziato qualche mese fa quando ha invitato 8 cittadini “qualunque” nel suo ufficio per discutere su come ridare alla festa il sapore delle tradizioni del passato. “Tutti siamo stati d’accordo -puntualizza il sindaco– che non si potesse prescindere dai bambini e quindi l’amministrazione ha acquistato i materiali, i bambini con la supervisione delle insegnanti (un grazie a tutte loro), hanno realizzato le tradizionali coccarde distinte per colorazione a seconda del rione”. Tutto bello e sentito, ma vedere il sindaco alla messa, celebrata da don Angelo Ripamonti che festeggiava 50 anni di sacerdozio, da solo e senza che alcun assessore e consigliere di maggioranza gli fosse accanto non è stata  una cartolina da conservare negli annali. Eppoi anche la polizia locale che in simili occasione era solito essere in alta uniforme ha curiosamente disatteso la bella consuetudine.

Lascia un commento