Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
La Lista Civica Cornaredo crede nel suo impegno e nel progetto di valorizzare gli aspetti positivi della comunità, rispettando il più possibile l’ambiente, il territorio, la storia, lo sviluppo sostenibile delle nostre attività e imprese, dando la possibilità a tutti i cittadini di dare il meglio. Trova che i cittadini siano stanchi e delusi e proprio per dare rappresentanza e sbocco alle loro aspettative ed esigenze si è costituita e si presenta alle elezioni di maggio. “Il nostro primo obiettivo -spiega Ernesto Galli, candidato sindaco della lista- è coinvolgere i cittadini per farli partecipare attivamente alle scelte che riguardano il nostro futuro e il territorio in cui viviamo.  Il nostro programma è nato sulla base delle esperienze dei promotori della Lista Civica Cornaredo, dagli incontri con i cittadini e dal confronto con le idee raccolte durante la sottoscrizione delle petizioni propositive, i banchetti e i volantinaggi sul territorio”. 
Intanto la compagine ha fatto il bilancio delle attività svolte da quando si è costituita.
● Due importanti petizioni propositive in comune contro la vendita di terreni agricoli comunali e contro il nuovo campo pozzi a Cascina Croce riuscendo a fermare e rimettere in discussione questo vecchio, disastroso e inutile progetto. 
● Partecipato a commissioni e consigli comunali intervenendo attivamente in incontri pubblici e informando i concittadini. 
● Proposto soluzioni alternative al costoso e incoerente intervento in Piazza Dugnani. 
● Ha segnalato:
● La verifica dei pericolosi ponteggi su Villa Dubini.
● La pericolosità della via Cascina Monza senza banchina.
● L’inutile arredo urbano già rotto di viale Repubblica.
● La viabilità nelle vie Donatori di Sangue, Verdi e  C. Colombo e le pericolose mattonelle autobloccanti.
● La manutenzione e la sicurezza delle scuole.
● I carpini seccati in via Monte Santo e in altre zone.
● I problemi di ambrosia e zanzare che aumentano ogni anno.
● Le zone degradate da bonificare ex Icoma, cimitero San Pietro All’Olmo, zona Italsempione, via Giardini, zona industriale di via Monzoro.
● Il pericoloso amianto che incombe sui cittadini.
● La sicurezza del nostro territorio e delle abitazioni .
● Abbiamo sollecitato risposte: 
● Sulla situazione dell’istituto superiore fermo da anni e costato tanti soldi pubblici.
● Sullo stato vergognoso della pista di atletica .
● Sugli orti abbandonati vicino all’autostrada.
● Sulle piste ciclabili pericolose e mancanti per collegarsi ai paesi vicini.
● Spronato l’amministrazione per fare il marciapiede e mettere in sicurezza anche il lato nord “pioppeto” su Via Milano. 
● Sollevato interrogativi sulla frenetica corsa da fine legislatura per “dotare anche Cornaredo di una RSA”. 
● Organizzato banchetti e volantinaggi, pubblicato articoli su giornali, per informare i nostri concittadini. 
● Sollecitato interventi e proposto soluzioni e idee per poter agire concretamente e intervenire per il bene comune. 
L’intento è ascoltare i cittadini e le loro difficoltà per affrontarle, condividerle e risolverle.

Lascia un commento