Latest News
Latest News

Ricevo e pubblico questa bella segnalazione di Franco Biffi.

Per l’8 marzo vorrei segnalare un gruppo di persone, quasi tutte donne, che da oltre un anno si ritrovano tre volte alla settimana, per camminare insieme. Partono dalla palestra Sadat e, attraverso la splendida campagna che circonda il paese, arrivano alla chiesetta di Vittuone o al Destriero. Tra andata e ritorno sono 8/10 chilometri. Quante volte ho sentito dire che mancano le strutture, ed in parte è vero, ma spesso ci si dimentica che esistono semplici attività, a costo zero ed alla portata di tutti. Trovo superfluo ricordare i benefici fisici di una lunga camminata, ma essere riusciti a coinvolgere tante persone ad uscire dalle proprie case, ad allontanarsi dai problemi quotidiani e a ritrovarsi insieme è un motivo più che valido per ricordare la signora Anna (Falesi) la persona responsabile di questa bella iniziativa. Dopo anni di sacrifici e di rinunce ha ritrovato serenità e gioia di vivere scoprendo una attività a lei sconosciuta per anni. Per esperienza personale posso dire che si comincia quasi per caso; si esce di casa per allontanarsi da un luogo che racchiude tristi pensieri e ci si libera la mente facendo fatica, sudando, a contatto con la natura. E’ come una droga e col tempo non si riesce a farne a meno. Ci si trasforma da semplice camminatore a provetto competitore. Ed è quello che è successo a queste persone che recentemente si sono cimentate anche in una marcia non competitiva, molto simile ad una gara sportiva. Per la festa della donna ho chiesto agli amministratori di offrire a queste signore, oltre ad un grande mazzo di mimose, l’utilizzo gratuito della pista di atletica al Parco Arcadia, considerato che in inverno, il percorso naturale nasconde insidie che favoriscono le cadute. Invito inoltre i cittadini a procurarsi un paio di scarpette e di aggregarsi a questo simpatico gruppo. Grazie Anna e grazie amiche di Anna.

Lascia un commento