Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Le pretestuose polemiche sollevate dall’opposizione (Pdl) sui rifiuti non ritirati nel quartiere Guido Rossa hanno indotto il sindaco Fabrizio Bagini a intervenire per chiarire il problema e smentire seccamente che a Vittuone esista una sorta di emergenza. Ecco il suo intervento.
I mezzi per la raccolta dei rifiuti del Consorzio dei Navigli non possono raggiungere la postazione di raccolta di rifiuti posta a ridosso delle case della Cooperativa Rinascita in quanto dovrebbero transitare su una strada privata: in caso di qualsiasi tipo di incidente chi sarebbe il responsabile? Sino ad ora si è andati avanti sperando nella buona sorte, ma ora il problema è stato evidenziato e si deve trovare una soluzione.
Cosi come per le case della cooperativa San Salvatore che hanno la piazzola di raccolta rifiuti adiacente a via Fiume, lo stesso si dovrebbe fare per gli abitanti delle case di cooperativa Rinascita  i quali dovrebbero avere un punto di raccolta rifiuti a bordo strada in via Monviso.
A questo punto le soluzioni possibili possono essere: 
si continuano a depositare i rifiuti nella piazzola interna , più vicina alle case , ma nei giorni di raccolta il tutto deve essere trasferito per interessamento degli abitanti stessi a bordo strada in via Monviso; 
si depositano direttamente i rifiuti nella piazzola a bordo strada sempre in via Monviso;
gli abitanti di cooperativa Rinascita trovano un accordo con il Consorzio dei Navigli per dare adeguata assicurazione  sul transito dei mezzi nella via privata di accesso alla piazzola interna.
Il Comune, in seguito all’intervento dell’assessore Danilo Portaluppi,  ha dato 180 giorni di tempo a partire dal 12 luglio per la ricerca di una adeguata soluzione  e in data 17 luglio ha invitato il Consorzio Navigli a continuare per tutto tale periodo a effettuare la raccolta dei rifiuti  nella piazzola interna.
Questa è la situazione  e non vi è alcuna emergenza rifiuti in Guido  Rossa come gli esponenti di Insieme per la libertà vorrebbero far credere, non siamo a Napoli con tutto il rispetto per la cittadina partenopea.
Le affermazioni fatte da Enzo Tenti e compagni sulla stampa locale sono pure falsità, con il solo scopo di screditare l’attuale maggioranza, ma così come fatto altre volte anche in questo caso si coprono di ridicolo agli occhi dei vittuonesi.
L’attuale amministrazione si vuole muovere nel rispetto delle leggi e delle regole e non  per favoritismi o peggio “chiudendo un occhio”.
Purtroppo di tali situazioni nel passato ne abbiamo viste sin troppe .
Per concludere: le affermazioni della minoranza sono assurde l’emergenza rifiuti non esiste, questa è un’altra sceneggiata di basso livello, ciò dimostra che questa minoranza non ha argomenti.
E queste -dobbiamo ricordare- sono le stesse persone che hanno ridotto Vittuone in uno stato di degrado, mentre si dedicavano a spese folli per fare costruzioni mastodontiche di poca necessità e non a fronte di reali esigenze della cittadinanza, sprecando denaro pubblico dell’ordine di milioni di euro e lasciando il paese privo di ogni attenzione e cura: verde, strade, pulizia.

Lascia un commento