Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Il rinnovo del parco mezzi aziendale per i servizi di igiene urbana è prosegito anche nel 2011. 
E così sono entrati in servizio l’autocompattatore di capacità 25 mc con alimentazione a metano, il veicolo di capacità 2 mc per lo spazzamento con alimentazione a Gpl, la macchina autospazzatrice con motore euro 5 di capacità 5 mc e sistema di spazzamento  meccanico-aspirante-filtrante. La strategia di Acsa, l’azienda che gestisce il servizio per conto del Comune, ha tenuto conto dell’impatto ambientale in termini di emissioni in atmosfera dei mezzi stessi.
 “L’obiettivo a cui, insieme ad Acsa, abbiamo puntato -spiega l’assessore all’ambiente e all’ecologia, Renato Laviani– è stato duplice: da un lato, volevamo un contenimento dei costi mediante una diversificazione del mixdi combustibili (metano/Gpl/gasolio), dall’altro, siamo riusciti ad ottenere una riduzione delle emissioni inquinanti prodotte dai mezzi di raccolta che circolano quotidianamente per la raccolta rifiuti e lo spazzamento stradale”.
L’attenzione dell’amministrazione cornaredese nei confronti dell’ambiente è sempre molto alta.
 Lo scorso anno, il Comune ha superato la soglia del 50% in riferimento alla raccolta differenziata, ha approvato un nuovo regolamento dei servizi di igiene urbana, ha inaugurato la nuova piattaforma ecologica, ha introdotto migliorie riguardanti le modalità di conferimento dei rifiuti e ha avviato diverse campagne di sensibilizzazione sull’argomento, in particolare coinvolgendo gli studenti delle scuole.

Lascia un commento