Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Alfredo Di Lisa, candidato sindaco del Psi alle elezioni della prossima primavera, non perde occasione per pungere Fratelli d’Italia e in particolare Franco Saverino. E in questa nota che ricevo e pubblico se la prende con il centrodestra o destracentro che, a suo giudizio, è prigioniero dell’inadeguata gestione di Saverino. “A breve ci sarà il congresso è dentro FdI in molti si mobilitano per preparare una lista antagonista. Molti amici mi chiamano per una mano. Starò a vedere. Quello che so, è che Saverino è già in minoranza e farà di tutto per non far fare i congressi. Quello che è facile da vedere è la mancanza di osservazioni al PGT scritte dal primo partito di centrodestra.

Nel più importante documento dell’amministrazione, il piano di governo del territorio, Fratelli d’Italia non ha nulla da dire su come è stata disegnata la Settimo Milanese del futuro? Un proverbio famoso dice che chi tace acconsente, quindi  Saverino è totalmente d’accordo con le posizioni della sinistra e del Partito democratico?
Un segretario di un partito così importante non può non poter partecipare alla discussione politica. Mai presente in commissione, mai presente in consiglio comunale ed ora silente davanti al PGT? E’ possibile che a Saverino e di riflesso a Fratelli d’Italia, sia d’accordo sul continuare a cementificare Settimo? Sono d’accordi su ancora case e traffico? Sul trasporto pubblico?
Spero che Romano La Russa che ho visto attento alle dinamiche di Settimo Milanese dia una strigliata al suo pupillo. Per vincere al Governo serve la Meloni ma per vincere a Settimo la Meloni non basta! Serve il lavoro del locale e serve la conoscenza politica. Due cose che la gestione di Saverino non ha mai dato prova di averne e volerne.

Lascia un commento