Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Le opposizioni si prendono la scena e chiedono le dimissioni del vicesindaco Davide Rossi. Il Pd, che si fa anche portavoce delle altre forze politiche in consiglio comunale, chiede con il capogruppo Giuseppe Pisano le dimissioni del vicesindaco su cui grava l’essere “parte di un partito che ha tra i principi fondamentali la trasparenza, la legalità e il rispetto delle regole”. Troppo, a suo giudizio, per stare ancora al suo posto. “Come fa -si chiede Pisano– un vicesindaco con delega ai regolamenti comunali pretendere il rispetto delle regole quando lui per primo non li rispetta? Gli amministratori pubblici devono essere i primi a rispettarle, altrimenti non hanno credito. Né lui né l’amministrazione comunale, sindaco in testa, che non sta prendendo le distanze. Ci sono tutti gli elementi e le condizioni per chiedere al vicesindaco di dimettersi”.
Intanto Sinistra di Sedriano torna alla carica e sfida il sindaco Angelo Cipriani a chiarire se Rossi avesse o no diritto a esporre il pass e di spiegare in base a quale disposizione il vicesindaco sarebbe sollevato dall’obbligo di restituzione dello stesso. Poi ironizza sullo scambio dei pass compiuto da Rossi, ma la vera domanda è un’altra: il vicesindaco aveva la disponibilità fisica del pass della mamma o era invece in capo ad altra persona? Infine SdS trova incomprensibile “la morale dei 5 Stelle, inflessibili con tutta la casta e al contrario, così comprensivi e garantisti con se stessi. Ma questo, ormai, non stupisce più nessuno. Forse sarebbe quanto mai opportuno la ripassassero un po’ quella morale  prima di insegnarla agli altri”.

Lascia un commento