Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Il malcostume, spesso tollerato, di occupare abusivamente alloggi popolari è una piaga sociale grave. La consigliera regionale Silvia Scurati (Lega) sulla scia dell’ultimo episodio accaduto a Milano è intervenuta per richiamare l’attenzione sul tema e sollecitare tutte le forze politiche a collaborare per tenere alta la guardia e lavorare unitariamente per sconfiggere il fenomeno. “Un atto gravissimo, uno sfregio alla legalità che i milanesi onesti e soprattutto coloro che attendono in graduatoria l’assegnazione di un alloggio non possono in nessun modo tollerare. Una cultura del tutto permesso e del nessun rispetto per le regole che una città come Milano non può continuare a subire”. Così Scurati sull’occupazione abusiva di alcuni locali in via Manzano 4 a Milano, messi sotto sequestro dall’autorità giudiziaria.

“Regione Lombardia- continua il consigliere leghista- sta facendo la propria parte lavorando in maniera assidua e costante per la riqualifica di alcune delle più aree critiche del capoluogo lombardo anche attraverso lo sgombero di stabili occupati senza alcun diritto”. Non è tutto. “Il caso di via Manzano a Milano  -commenta Scurati– era balzato alle cronache a dicembre, con un’azione congiunta delle forze dell’ordine per spezzare il racket delle occupazioni abusive nelle case popolati del capoluogo lombardo che aveva portato alla messa sotto sequestro dello stabile e ad una serie di arresti”. Ancora. “Sgomberare gli alloggi significa ridare il diritto alla casa a chi ne ha realmente bisogno e aspetta da molto tempo il proprio turno all’interno della graduatoria. Auspichiamo che su questo tema vi sia una chiara presa di posizione contro ogni tipo di occupazione abusiva da parte di tutte le forze politiche”, conclude Scurati.

Lascia un commento