Latest News
Latest News

Curioso, ma tant’è. E già, secondo Sinistra di Sedriano, il  sindaco Angelo Cipriani quando c’è da mettersi in mostra è prontissimo a dispetto della coerenza. Infatti, a suo giudizio, non ha esitato a intervenire alla cerimonia dell’Anpi a Pavia per onorare la figura e il ricordo di Poldino Fagnani con una targa, ma per contro a Sedriano in una ricorrenza importante qual è il 25 aprile è solito defilarsi. La lettura di SdS  sul ‘contraddittorio’ comportamento del primo cittadino è impietosa.  “Il cangiante sindaco Cipriani -afferma SdS– dichiara sul suo profilo FB: ‘Poldino Fagnani era sedrianese ed è stato per me un onore essere presente in rappresentanza di Sedriano, di tutti i sedrianesi, per onorare il ricordo di due ragazzi che hanno dato la vita in nome della libertà! Ringrazio l’Anpi di Sedriano/Vittuone per l’invito e per la bella mattina trascorsa insieme’.
D’accordo! Però, non si riesce a capire (anzi, si capisce benissimo) come mai in questa occasione il sindaco si sia messo bene in evidenza, con tanto di doverosa fascia tricolore, mentre in altre – 25 aprile in particolare, a Sedriano- ha sempre preferito rimanere defilato e demandare a qualche assessore, la rappresentanza del Comune. Forse, in quelle occasioni, non vale a la pena di partecipare personalmente nella veste di ‘sindaco di tutti i cittadini’? Stranamente, la commemorazione che si è svolta a Pavia, con risonanza e visibilità importanti, giornali e tv locali, ecc… è riuscita a trasformare miracolosamente Cipriani in un partigiano. Neanche tanto strano, conoscendo il personaggio. Quando c’è da mettersi in mostra… lui c’è!”.

Lascia un commento