Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

L’amministrazione comunale va avanti come un treno per centrare l’obiettivo di realizzare gli orti urbani in via Treves. Le osservazioni e le obiezioni di Sinistra di Sedriano non sono valse a indurre la giunta Cipriani a ripensare il progetto o a cambiare idea. In municipio infatti hanno deciso di andare avanti sino in fondo e hanno pubblicato la manifestazione di interesse per affidare la realizzazione degli orti urbani. La somma impegnata per l’intervento ammonta in 113.075,96 euro e la tempistica per l’esecuzione dei lavori è stata fissata in 120 giorni. Il Comune prevede la formazione di 52 orti di circa 50 mq. Le aree delimitate da rete metallica e l’ingresso protetto da piccolo cancelletto in ferro. Ciascun orto dotato di cassapanca da esterno con serratura o catenaccio per il ricovero degli attrezzi agricoli, nonché di un dispositivo per la produzione di compostaggio al fine di riutilizzare gli scarti e non adoperare alcun prodotto chimico per la fertilizzazione delle terre di coltivo.
Inoltre ogni orto si avvale di un punto di prelievo dell’acqua collegato a un pozzo realizzato appositamente per questo scopo. La realizzazione del pozzo di emungimento per l’irrigazione sarà demandata al Gruppo Cap Srl, concessionario della gestione delle acque potabili e fognature, che ne prevede la costruzione per il 2018. I relativi costi non sono ricompresi nel quadro economico dell’opera. L’area  viene dotata di un servizio igienico sperimentale di nuova generazione “toilette a secco” avente uno scopo ecologico. Non c’è infatti necessità di effettuare allacciamenti agli scarichi in fognatura, né di utilizzo di acqua per il suo funzionamento, ma si sfrutterà il normale sistema di ventilazione ed essiccamento naturale, appositamente convogliato ed ottimizzato. L’accesso all’area è assicurato tramite cancello in ferro posto all’ingresso principale ad apertura manuale, a due battenti, carrabile. Sono previsti percorsi pavimentati con piastrelloni rustici per ester-no, posati a secco, articolati in tutta la distribuzione degli orti e dell’area di aggregazione sino alla zona dove verrà installato il Wc. E’ stata inoltre prevista un’area attrezzata e di aggregazione sociale per fini ricreativi e di socialità con copertura a tettoia, di almeno due zone barbecue, di panchine e tavoli, oltre che di due fontanelle per l’ acqua potabile. All’esterno della zona orti insiste un’area di vegetazione arborea, arbustiva spontanea che si pensa di mantenere.

Lascia un commento