Latest News
Latest News
Detto e fatto. Il Movimento 5 Stelle si è mobilitato a raccogliere le firme per sollecitare la commissione prefettizia a sistemare le strade. Ma rispetto al proposito originario la petizione è circoscritta alla sola via Garibaldi. La raccolta delle firme per i residenti di via Garibaldi e vie limitrofe avverrà porta a porta a partire dai primi giorni di settimana prossima e si concluderà con due banchetti: sabato 1° febbraio mattina nelle adiacenze di Piazza mercato e domenica 2 febbraio mattina nelle adiacenze della chiesa parrocchiale. Per apporre la propria firma è necessario un documento di identità. Intanto il M5S fa sapere che dal municipio gli è giunta notizia che è già stato assegnato l’appalto per mettere a posto le strade e che l’aggiudicatario s’è impegnato a intervenire con accorgimenti provvisori, soprattutto per garantire condizioni idonee di sicurezza, in attesa della sistemazione definitiva che per questioni climatiche non si potrà eseguire prima della prossima primavera. L’appalto -puntualizza il M5S– non risolverà il problema di sicurezza della via Garibaldi a causa della carreggiata ristretta di oltre un metro rispetto al minimo stabilito dal codice della strada. Il M5S per questo problema chiama in ballo la passata amministrazione. “Il M5S -precisa l’ex sindaco Alfredo Celeste- ignora o fa finta di ignorare che avevamo rilevato l’incongruenza che oggi denuncia e per questo avevamo ingiunto all’operatore di rimediare. Ma nel frattempo è subentrata la commissione prefettizia che non ha provveduto a dare seguito alla disposizione.  Ma, a parte, la via Garibaldi, vi sono altre strade molto rovinate, come per esempio la via don Minzoni alle prese con autentiche voragini che hanno già causato danni ad autovetture, viale Europa e  altre. La commissione farebbe bene a occuparsi delle strade, ma è forse chiedere troppo a un organo che assolve una funzione e un ruolo prettamente burocratico”.   

Lascia un commento