Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Come mai nei Comuni commissariati viene sempre incaricato il medesimo legale? A chiederselo è l’ex vicesindaco Adelio Pivetta, che non comprendendo le ragioni ha scritto al segretario comunale per denunciare la circostanza e anche per evidenziare l’irregolarità della nomina stessa. Ecco il testo della lettera inviata in municipio:
Oggetto: PROCESSO PENALE N. 73990/10 RGNR – COSTITUZIONE PARTE CIVILE DEL COMUNE DI SEDRIANO. CONFERIMENTO INCARICO LEGALE AGGIUNTIVO ALL’AVV. ANTONIO CHIAROLANZA DI MILANO. PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA.
Leggiamo la delibera commissariale nr 15 del 21/11/2013 e pubblicato all’albo pretorio il 22/11/2013. Questo incarico è aggiuntivo rispetto a quello affidato, peraltro sotto la stessa gestione commissariale,  il 18/10/2013 all’avvocato Emilio Trimboli del Foro di Milano. Rileviamo le seguenti anomalie e stranezze: Il nome dell’avvocato Antonio Cariolanza ricorre continuamente, nell’assegnazione di incarichi professionali  fiduciari, nei Comuni commissariati   (es: Buccinasco, Desio, Brugherio e altri).
Quindi si deve dedurre che il rapporto fiduciario, così come descritto nella delibera, non intercorre tra il commissario attuale incaricato nel Comune, ma viene calato dall’alto dall’ufficio della Prefettura di Milano. Addio quindi “… ai principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza…”, così come richiamato nella relazione prefettizia che ha dato corpo all’ingiustificato  e  iniquo scioglimento del consiglio comunale di Sedriano. L’art. 100 codice procedura  penale 1^ commaprevede la possibilità di nomina di  un solo difensore per la parte civile. Quindi non si capisce come possa  il commissario  pensare di nominarne, invece, due;  oltretutto provvedendo lui direttamente alla nomina e non il procuratore speciale.  Ovviamente gli eventuali atti che verranno compiuti da quest’ultimo saranno inefficaci, cioè saranno senza alcun effetto. Come si può constatare   qui siamo in presenza di una deliberazione  che dimostra la totale ignoranza della procedura penale, talmente grande da essere incredibile. Per questo motivo è ancora più forte la nostra richiesta di libere elezioni per un governo cittadino, oggi usurpato da un atto burocratico antidemocratico  e, soprattutto, non rispondente al vero.

Lascia un commento