Latest News
Latest News
Silvia Scurati non ha alcuna intenzione di apparentarsi per il ballottaggio. Nessuna apertura alle forze politiche, ma ponti d’oro agli elettori. Una scelta di campo netta e ferma. 
L’unico apparentamento -è il suo ragionamento e delle forze politiche che la sostengono- è quello con gli elettori, i cittadini. Dunque niente accordi e aiuti nell’ultimo miglio.
Scurati esclude ogni possibile intesa con le forze politiche, convinta evidentemente che non siano in grado di orientare i suffragi che hanno ottenuto al primo turno. 
“Siamo soddisfatti -spiega Scurati– per il risultato ottenuto al primo turno: stacchiamo infatti nettamente i nostri avversari con un vantaggio di quasi 11 punti percentuale.

Questo traguardo è stato raggiunto grazie al lavoro di tutta la coalizione e grazie ad una squadra coesa e compatta, che ha saputo mettere da parte le proprie differenze -che anzi sono diventate il nostro vero valore aggiunto- e che ha iniziato un lungo cammino d’avvicinamento a queste elezioni amministrative sin da prima di Natale. Ha giocato -continua Scurati– un ruolo importante l’entusiasmo delle tante figure giovani che hanno partecipato con entusiasmo alla costruzione del nostro progetto elettorale, senza dimenticare l’impegno della lista civica, simbolo del vero civismo, che è diventata un altro elemento connotante questa squadra.
Un mix tra il rinnovamento e l’esperienza portata da alcune figure di riferimento all’interno dei partiti della coalizione che ha dato i suoi frutti. Sono anche contenta, e di questo ringrazio i bareggesi, perché hanno apprezzato il lavoro svolto, consentendo alla mia figura di candidato sindaco di ottenere quattro punti percentuali in più sulle liste.
Questo, beninteso, non è un merito da attribuire solo a me, ma è un merito da condividere tutti insieme equamente. Perché la mia squadra ha saputo far passare il messaggio che il candidato sindaco era il giusto punto di sintesi e di incontro tra le diverse forze in campo. Questa compattezza è uno dei valori forti di questo gruppo che potrà risultare vincente il 9 e 10 giugno. Un gruppo che non è tale solo a parole ma che lo è nei fatti.
Una coalizione -conclude Scurati– che all’interno dello scenario della politica bareggese con ben 7 candidati sindaci è l’unica che ha saputo offrire una proposta credibile e concreta ai nostri concittadini.
In coerenza con questo percorso in vista del ballottaggio, andiamo avanti seriamente come abbiamo sempre fatto e, senza scendere a facili compromessi, abbiamo deciso di fare un unico e grande apparentamento, ovvero, con la forza più grande che esiste a Bareggio: i bareggesi”.

Lascia un commento