Latest News
Latest News

Non ci sta l’opposizione, che fa capo all’ex sindaco Enzo Tenti, all’introduzione dell’Irpef. “Siamo assolutamente contrari -afferma Tenti– all’istituzione dell’addizionale Irpef. Noi per 15 anni non l’abbiamo istituita e anche senza Ici e Imu siamo riusciti ad amministrare al meglio Vittuone”. 

Ma in municipio non confermano che si voglia introdurre realmente l’addizionale. Certo far quadrare i conti non è facile, ma l’amministrazione Bagini ci prova senza varare l’Irpef.
“Abbiamo consigliato al sindaco -incalza Tenti dal suo sito- di ripensarci, di non venire in consiglio applicando definitivamente la nuova tassa: come cittadini, prima che come consiglieri, ci appelliamo all’intelligenza dell’uomo… che non scelga di pesare ancor più di quanto già non faccia il Governo di Roma, sulle tasche dei cittadini!».
Insomma Tenti trova che non bastavano tutte le tasse già esistenti per spremere i contribuenti, anche ora l’Irpef  che colpisce indistintamente i cittadini
“Questa amministrazione -aggiunge Tenti– vuole ‘amministrare facile’, senza cercare soluzioni alternative. Non utilizzi l’assessore al bilancio la solita storiella del buco di bilancio facendo ricadere la colpa sull’amministrazione comunale precedente, perché nell’ultimo consiglio comunale  la maggioranza ha approvato l’assestamento di bilancio utilizzando anche avanzo contabile di amministrazione lasciato dal sindaco Tenti. Ciò dimostra che buchi non ce n’erano. Inoltre, per quanto riguarda lo sforamento del patto di stabilità, la colpa è dell’attuale amministrazione o del suo assessore al bilancio distratto ed impegnato ancora in slogan da campagna elettorale, visto che dimentica di dire che il bilancio 2012 (previsionale) è stato gestito dall’amministrazione Tenti solo per il primo trimestre, perché dopo il blocco amministrativo per le elezioni, da maggio ad oggi, è stato totalmente gestito dall’amministrazione Bagini”.

Lascia un commento