Latest News
Latest News
Le multe nel tempo sono cresciute, ma il fenomeno della prostituzione non è diminuito. Anzi è aumentato notevolmente. Infatti le aree in cui stazionano le lucciole si sono diffuse sia per l’incremento dei clienti che per la crescita del numero delle ragazze “obbligate” a fare il mestiere più antico del mondo. 
Alle tradizionali zone industriali si sono aggiunte l’area di cascina Baciocca e l’ex Statale 11.

Troppo per lasciar correre, nonostante le 38 multe nel 2009, le 82 nel 2010 e le 220 nel 2011 comminate ai frequentatori delle prostitute. E così l’amministrazione comunale si è convinta di rivedere il regolamento di polizia urbana per inasprire le sanzioni (500 euro) nei confronti dei clienti. Una misura drastica per dissuaderli. Basterà per contrastare il fenomeno? Chissà… 

Un qualche intervento è pur necessario, ma le multe in sé possono solo stangare i clienti, ma non certo educare. In ogni caso l’amministrazione Bassani si è convinta di fare la sua parte. Da qui l’introduzione dell’apposito articolo nel regolamento comunale di polizia urbana per combattere il fenomeno che si manifesta sia durante il giorno che la notte.

Lascia un commento