Latest News
Latest News
Sala consiliare piena, il pubblico attento e partecipe, il sindaco e la giunta che hanno passato in rassegna i primi 4 mesi della nuova amministrazione di Vittuone. 
È stato un successo l’incontro che si è svolto venerdì scorso nella sala consiliare del municipio.
Il sindaco informa“, questo il titolo della serata, voluta fortemente dal sindaco Fabrizio Bagini per informare i cittadini su come stanno le cose e per renderli partecipi attraverso l’informazione e la conoscenza diretta dei temi amministrativi.
“Durante la campagna elettorale – ha esordito Bagini – c’è stata tanta comunicazione tra noi e voi ed è stata un’esperienza davvero esaltante. Dopo la vittoria, però, il rapporto si è affievolito. Noi ci siamo trovati catapultati su un’auto in corsa su una strada piena di insidie e di pericoli e tutti i nostri sforzi sono stati tesi a rimetterla in carreggiata”.

Una metafora per sottolineare come la nuova amministrazione si sia trovata subito a dover affrontare una miriade di impegni gravosi ed innumerevoli problemi irrisolti.
“Inoltre ci siamo trovati senza un sito istituzionale efficace, senza una struttura operativa del giornale comunale e non siamo riusciti a comunicare adeguatamente quali erano la difficoltà che abbiamo dovuto fronteggiare”.
Tuttavia, secondo il sindaco i riscontri avuti dalla cittadinanza sono positivi e a qualche critica ricevuta ha risposto che “non si possono paragonare 15 anni di amministrazione di centro-destra ai poco più di 4 mesi della nuova giunta. La discontinuità, rispetto al passato, quando in alcuni casi le regole non sono state mai attuate e si è preferito chiudere un occhio, è data dal fatto che noi le regole le applichiamo e sono regole uguali per tutti”.
“Il nostro – ha proseguito Bagini – è un lavoro d’equipe. Anche se non è facile lavorare in gruppo io ho la fortuna di guidare un gruppo coeso, dove tutti antepongono l’interesse comune alle pur legittime posizioni personali”.
Il dottore si è poi soffermato su alcuni casi concreti come, per esempio, quello delle convenzioni.
“C’erano casi di impegni non mantenuti. Per esempio la CIR FOOD, società appaltatrice del servizio mensa, avrebbe dovuto piantumare 160 piante in vari punti di Vittuone, ma non è mai stato fatto. Noi abbiamo preteso il rispetto di questo accordo e nelle prossime settimane le piante saranno messe a dimora. Anche i gestori della farmacia presso il Destriero dovevano garantire un pulmino per trasporti assistenziali ed anche questo impegno non era stato rispettato. Abbiamo deciso di monetizzare questa parte della convenzione ricavandone 55.000 euro, che metteremo a disposizione dei servizi sociali. L’altro punto non rispettato era l’installazione di un totem per la distribuzione automatica di farmaci. Anche quell’impegno è stato recuperato e probabilmente il totem verrà installato nei pressi della stazione. Tra l’altro abbiamo anche avviato le pratiche per l’apertura della terza farmacia”.
“Infine – ha concluso il sindaco – vorrei sottolineare il grande successo della Notte Bianca, che ha visto la partecipazione massiccia della cittadinanza, la collaborazione dell’oratorio, la chiesa aperta di sera, i commercianti entusiasti, le associazioni che hanno svolto un lavoro eccezionale, in particolare la “Vittuone giovane”, che ha organizzato tre giorni di eventi al parco Lincoln. È bello vedere i giovani tornare ad impegnarsi per il proprio paese. Vorrei sottolineare l’oculatezza delle spese: la notte bianca è costata meno di 900 euro, e l’indomani mattina il paese era assolutamente in ordine e pulito. Direi che in questo evento si possono riscontare le linee guida del nostro agire”.
Dopo aver promesso altri incontri con i cittadini su temi più specifici, il sindaco ha lasciato la parola ai suoi assessori per permettere loro di spiegare più in dettaglio le problematiche di competenza dei vari assessorati.
La serata si è conclusa con le domande dei cittadini a cui sono puntualmente seguite le risposte e le spiegazioni del sindaco e degli assessori. Insomma, una bella prova di democrazia mai vista a Vittuone negli ultimi 15 anni.
5 thoughts on “VITTUONE “Il sindaco informa”, una prova di democrazia che da anni non si vedeva in paese”
  1. Complimenti, continuate così!! Diffondere verità che non possono essere smentite, ed essere tasparenti e la migliore arma che potete sfoggiare nei confonti di chi (e sappiamo DI CHI….) propaganda frottole ed aria fritta!!!

  2. Anonimo del 25/09 ore 19.11: se mediocrità è quando finalmente qualcuno non si nasconde nel "palazzo", ma esce dal "palazzo" x spiegarmi quel che è successo, cercando il confronto, rispondendo a domande e mettendoci la faccia…bè..evviva la mediocrità!

Lascia un commento