Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Toccata e fuga. Parole e musica della campagna elettorale dell’Udc vittuonese. 
Sì, finita la competizione elettorale la compagine è sparita dalla scena cittadina. 
Un caso perfetto per la fortunata trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”. 
Certo è che nessuno sa più niente del candidato sindaco Immacolata Cusmai(neppure sul suo profilo in Facebook si trova qualche indicazione sulla sua partecipazione alle elezioni) né tantomeno del suo ideatore Francesco Nutrito e men che meno della raffazzonata lista in cui qualche esponente voleva addirittura che il marito non sapesse niente della sua candidatura. Il massimo dell’improvvisazione e del dilettantismo. Eppure il condottiero Nutrito è ancora al suo posto come se non fosse accaduto nulla.

La lista -è vero- ha preso 99 voti, molto meno di un singolo candidato come Annamaria Restelli che ne ha raccolto ben 402 preferenze, ma svanire nel nulla è troppo. La prova che il velleitarismo non premia. Se la politica è questa stiamo freschi. E così, ancora una volta, l’antico vizio di scendere in campo nella speranza che i cittadini dotati di scarsa memoria e arrabbiati con la sedicente casta scelgano il meno peggio che s’illudono di rappresentare è andato in scena, ma non ha funzionato. Anzi si è rivelato un boomerang: una debacle ingloriosa con immediata sparizione per la figuraccia. Fare liste per ripicca o perchè non si è riusciti a strappare assessorati ai possibili alleati non paga.
Anche la Lega nord non è da meno. Dopo le elezioni non ha più dato segni di vita, ma forse aspetta il congresso nazionale per riorganizzarsi e rilanciare la sua azione politica sul territorio.
7 thoughts on “VITTUONE L’Udc chi l’ha vista?”
  1. Immacolata Cusmai é una professionista e capito "l'andazzo" ha preferito lasciare Udc perchè mal organizzata dal coordinatore. Lei ci ha messo la faccia e le idee, lui viveva di rendita. Nelle pagine di settegiorni la Cusmai aveva tifato Bagini e ci aveva proprio visto giusto. Secondo me ha solo fatto bene a lasciare. Chi é intelligente sa dove andare.

  2. l'ho conosciuta non posso che parlarne bene, se ha deciso di lasciare significa che non avrà trovato il clima che sperava. Anche la Mary Ann Restelli era dell'Udc e anche lei se non sbaglio non si era trovata bene. Vorrà dire qualcosa

  3. Nel caso della Cusmai ha fatto bene a lasciare e non credo per altro partito, per la Restelli invece sappiamo dai fatti di cronaca che è solita cambiare idea.

Lascia un commento