Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Certezze non ce ne sono, ma ora è possibile che venga riaperto nei due sensi di marcia. Infatti l’opera è stata inserita nel nuovo nel piano territoriale di coordinamento della Provincia (Ptcp). Il che, almeno sulla carta, lascia intravedere una soluzione così come auspicato dalle amministrazioni di Rho, Pregnana e Cornaredo. Un’accelerata, auspice la nuova amministrazione di Rho, che potrebbe finalmente risolvere l’annoso problema. Il dimezzamento del casello era stato deciso in occasione dei lavori per la Tav quando si è ritenuto opportuno per ragioni di sicurezza di regolare diversamente l’utilizzo. E così è stata consentita l’uscita solo in direzione Milano così come l’ingresso.

Da qui poi interrogazioni e sollecitazioni da parte dei consiglieri provinciali del Partito democratico, ma palazzo Isimbardi con la scusa che sarebbe stato possibile ricorrere  a percorsi alternativa non si è mai preoccupato di dare una risposta al disagio. Il risultato è che ormai da anni gli automobilisti sono costretti a percorre strade tortuose e pericolose per almeno 5 Km lungo il viale dei Fontanili e la via Ghisolfa. Intanto il Pd non molla  per venire a capo dell’intervento. “Siamo agli inizi e non demorderemo -afferma il segretario del Pd, Mary Vono-; proseguiremo nell’opera di persuasione poiché il casello di Cornaredo è fondamentale per i cittadini, sia quale snodo viabilistico per tutta la futura area metropolitana, sia in funzione di Expo 2015 ed anche del dopo Expo”.

One thought on “CORNAREDO Casello autostradale, in arrivo la riapertura in entrambi le direnzioni?”

Lascia un commento