Latest News
Latest News
Comune e Anpi di Vittuone uniti per celebrare con una mostra la “Giornata della memoria”. Il filo conduttore è il razzismo, che è alla base dello sterminio del popolo ebraico, e il porrajmos che ha ispirato lo sterminio delle popolazioni Rom e Sinte. 
La mostra, che si rifà ai principi sanciti dalla Costituzione, patrimonio irrinunciabile e sostegno della democrazia, unisce in un’unica narrazione la tragedia che si è abbattuta su queste popolazioni a opera del nazismo. 
La mostra, che resterà aperta dal 27 al 29 gennaio, sarà presentata sabato 27, alle 15, nella sala “M. Costa”. Gli orari di visita sono questi: venerdì dalle 9,30 alle 12,30, sabato dalle 9,30 alle 12 e dalle 155 alle 18, domenica dalle 9,30 alle 12. 
L’intento dell’iniziativa è dare maggiore risalto alla celebrazione, con l’obiettivo di porre l’attenzione sul “pregiudizio” (pre-giudizio: giudicare senza conoscere) che ha generato tutti gli stermini razzisti, in epoca nazista e fascista.

Lascia un commento