Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Il centro diurno disabili (CDD) di via Volontari della Libertà è rimasto chiuso per circa tre settimane per permettere al Comune di eseguire un intervento di manutenzione straordinaria e urgente. “Abbiamo dovuto agire in regime di somma urgenza –spiega Roberto Cassani, assessore ai lavori pubblici-, perché l’impianto termico, risalente all’epoca della costruzione dell’edificio, aveva mandato in blocco più volte la caldaia. Dopo aver provato a mantenere la temperatura diverse volte, abbiamo deciso d’intervenire globalmente”. Così è stato riqualificato completamente l’impianto di riscaldamento e di climatizzazione, utilizzando dei passaggi nel controsoffitto, che è stato rimesso a nuovo con pannelli ignifughi e l’inserimento dell’illuminazione a led. Rinnovato anche il sistema di produzione ed erogazione di acqua calda sanitaria dei bagni. L’intervento ha comportato un investimento complessivo di oltre 90mila euro. “Ringrazio l’ufficio tecnico comunale -prosegue Cassani-, che ha avuto una parte importantissima nella gestione di questi lavori e il risultato è ottimo”. Gli utenti del centro diurno disabili, dopo essere stati ospitati nelle ultime settimane al CDD di Magenta, potranno così tornare a Vittuone. Il sopralluogo dei tecnici di ASST, avvenuto martedì 21 marzo, si è infatti concluso positivamente, dando il via libera alla riapertura. “Il CDD ospita giovani adulti sia di Vittuone che dei paesi limitrofi -aggiunge Ivana Marcioni, vicesindaco e assessore alle politiche sociali– per l’intera giornata, mattina e pomeriggio. Si svolgono attività terapeutiche, manuali e socializzanti per migliorare le loro capacità e i rapporti relazionali. La gestione è affidata agli operatori di ASST mentre la struttura è comunale. Noi ci teniamo moltissimo a questo servizio, per questo siamo molto contenti di questo intervento di restyling che ha reso l’ambiente ancora più accogliente. Oltre al personale qualificato, ora abbiamo anche un ambiente riqualificato. Ringrazio l’assessore Cassani che si è dato da fare per rendere questa struttura ‘bella’. Anche questo occorre per trasmettere serenità, buon umore e voglia di fare ai nostri cari ospiti”.

Lascia un commento