Latest News
Latest News

Italia Viva non l’ha presa bene che l’amministrazione Colombo, dopo aver speso tanto per feste, m propagando e frivolezze varie, alla fine rinuncia all’installazione delle luminarie, un simbolo del Natale. E con il suo leader locale Tommaso Luè attacca duramente gli inquilini di Palazzo Visconti. “Le luminarie a Cornaredo -afferma Luè– sono state già montante e da oggi sono già accese. A Bareggio la giunta comunale ci fa sapere che non potremo averle per gli eccessivi costi energetici. Peccato che la domanda sorga spontanea: Cornaredo sì, Bareggio no? Settimo Milanese sì, Bareggio no? Vittuone sì, Bareggio no? E potremmo andare avanti all’infinito. Il punto è semplice: è la gestione amministrativa il problema e dove si vanno a mettere i soldi. Certo che se spendi 17.000mila euro per il giornale di propaganda comunale poi i conti non tornano (per non parlare dei 100.000 € per i grandi eventi)”. Non è tutto. “Come sempre -conclude Luè– chi ne perde di bellezza, decoro urbana e spirito natalizio? Famiglie e bambini di Bareggio. Il futuro targato Lega a Bareggio, all’anno 2022. Infine un’ultima cosa: si poteva risparmiare eccome sull’energia, facendo il bando per le luci a Led, abbandonato da tutto e da tutti”.

Lascia un commento