Latest News
Latest News

Il Comune ha indetto l’avviso pubblico per la concessione di contributi economici ai cittadini titolari di diritto di proprietà su prima casa, ovvero di contratto di locazione o di comodato gratuito registrato. Gli aiuti sono finalizzati alla copertura, anche parziale, delle spese relative alle utenze domestiche di elettricità e gas riferite all’abitazione di residenza sita nel territorio comunale. Sono esclusi tutti coloro che sono proprietari di altri immobili, sul territorio nazionale, adibiti ad uso abitativo.

REQUISITI OBBLIGATORI DEI RICHIEDENTI IL CONTRIBUTO

Possono fare domanda i cittadini che sono in possesso dei seguenti requisiti:

RESIDENZA anagrafica nel Comune di Cornaredo da almeno un anno alla data di presentazione della domanda, nonché nell’alloggio oggetto del contratto di locazione o di cui si è titolari del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione. I cittadini di stato non appartenente all’Unione Europea dovranno possedere un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno. In caso di permesso scaduto, dovrà essere allegata copia della ricevuta del pagamento relativo alla domanda di rinnovo.

TITOLARITÀ DI UNO DEI SEGUENTI CONTRATTI:

contratto di locazione o sublocazione ad uso abitativo, o di comodato gratuito, di un alloggio ubicato nel Comune di Cornaredo, regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate e adibito ad abitazione principale. Non sono ammissibili i contratti ad uso transitorio o stipulati esclusivamente per finalità turistiche (art. 1, comma 1, Legge n. 431/98);

– contratto d’assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa a proprietà indivisa;

– contratto di locazione di alloggio appartenente a Servizi Abitativi Pubblici (case popolari);

– atto di proprietà di un alloggio ubicato nel territorio di Cornaredo e adibito ad abitazione principale. – Contratti di luce intestati ai proprietari o locatari oppure, in caso di alloggio concesso in affitto con utenze intestate al locatore, autodichiarazione di quest’ultimo riferita ai contratti di fornitura dell’alloggio concesso in affitto al richiedente.

ATTESTAZIONE ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) in corso di validità (scadenza 31/12/2022), relativa al nucleo familiare non superiore a 23.000 euro.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le istanze di accesso alla misura dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, sull’area SERVIZI ONLINE del sito internet del Comune di Cornaredo a partire dal giorno 03/11/2022 e sino al giorno 03/12/2022 L’istanza dovrà essere presentata, seguendo la procedura presente sul portale, in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e allegando, laddove richiesta, la documentazione attestante le condizioni di cui al punto 3. La procedura è accessibile all’indirizzo https://comune.cornaredo.mi.it/servizi/servizi-on-line/ . Eventuali rettifiche alla documentazione, così come alle dichiarazioni rese rispetto alle condizioni di cui al punto 2, possono essere presentate al seguente indirizzo mail: bandisociali@comune.cornaredo.mi.it

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Alla domanda dovrà essere OBBLIGATORIAMENTE allegata la seguente documentazione, da inserire durante la procedura di presentazione dell’istanza: a) fotocopia di un documento d’identità del richiedente in corso di validità; b) solo per i cittadini non comunitari: fotocopia del permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno in corso di validità, oppure copia della ricevuta del pagamento effettuato a seguito di richiesta di rinnovo; c) copia della bolletta per utenza luce riferita ad un periodo non antecedente il mese di agosto 2022. d) fotocopia dell’atto attestante la proprietà o del contratto di locazione, uso, usufrutto riportante gli estremi della registrazione presso l’Agenzia delle Entrate, oppure anche copia di ricevuta dell’avvenuto pagamento dell’imposta di registro;

VALUTAZIONE DELLE DOMANDE E ASSEGNAZIONE CONTRIBUTO

La graduatoria sarà formata da un elenco delle domande pervenute e ritenute ammissibili, poste in ordine crescente di valore ISEE (dal più basso al più elevato). A tutti coloro che avranno un ISEE compreso tra un valore da 0,00 a 12.000,00 saranno attribuiti € 200,00 una tantum (in quanto già percettori della misura governativa del Bonus Sociale per disagio economico, relativo agli sconti applicati in bollette per le utenze domestiche. A tutti coloro che avranno un ISEE compreso tra un valore da 12.000,01 a 23.000,00 sarà attribuito, indipendentemente dalla spesa sostenuta per le utenze domestiche, il seguente contributo sulla base dei componenti del nucleo familiare.

Composizione familiare: valore contributo 1 componente 200 euro, 2/3 componenti 250 euro, 4 e più componenti 400 euro. In caso di risorse residue da assegnare a seguito di formazione della graduatoria e di attribuzione dei contributi relativi, si procederà con la redistribuzione, in parti uguali, tra tutte le domande ammesse e finanziate.

ACCERTAMENTI DEL COMUNE

Ai sensi della Legge n. 241/1990 e s.m.i, in sede d’istruttoria, il Comune potrà chiedere il rilascio o la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete e potrà esperire accertamenti tecnici ed ispezioni, nonché ordinare esibizioni documentali atte a dimostrare la completezza, la veridicità e la congruità dei dati dichiarati, oltreché finalizzate alla correzione di errori materiali o di modesta entità. L’attestazione ISEE rilasciata dall’INPS ai sensi del D.P.C.M. n. 159/2013 e s.m.i., contenente i dati reddituali, patrimoniali mobiliari ed immobiliari del nucleo familiare richiedente, ha valenza di certificazione di veridicità, in quanto dati in possesso del sistema informativo del Ministero delle Finanze. Il richiedente dichiarerà, nella compilazione del modulo telematico di domanda, di essere consapevole delle responsabilità penali che assume ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/00 per la falsità negli atti, per dichiarazioni mendaci e per uso di atti falsi e di essere a conoscenza che potranno essere eseguiti controlli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite, ai sensi degli articoli 46, 47, 71 e 72 del D.P.R. n. 445/00. Verranno altresì trasmesse al Comando della Guardia di Finanza competente per territorio le domande, accolte e finanziate, riportanti elementi di sospetta incongruità tra le dichiarazioni rese e la documentazione comprovante i requisiti di accesso al contributo, per lo svolgimento dei controlli formali e sostanziali previsti per legge.

ALTRE DISPOSIZIONI

I richiedenti esprimeranno altresì nella domanda telematica il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. n. 101 del 10 agosto 2018 recante “Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del 27 aprile 2016”. Il Comune non assumerà responsabilità alcuna per la mancata trasmissione telematica della domanda dovuta a cause non imputabili ai propri sistemi informatici, né per eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. La pubblicazione sul Sito Istituzionale degli elenchi degli aventi diritto sarà effettuata conformemente alle disposizioni dell’articolo 26, comma 4 “Obblighi di pubblicazione degli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e attribuzione di vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati” del D.Lgs. n.14 marzo 2013, n.33.

Per informazioni: Ufficio Servizi Sociali tel. 02 93263 – 300 e-mail: bandisociali@comune.cornaredo.mi.it

Lascia un commento