Latest News
Latest News

L’interrogazione sull’impianto di videosorveglianza e sul servizio di custodia nel cimitero è stata discussa nell’ultimo consiglio comunale. Il sindaco Linda Colombo, rispondendo all’interrogazione, ha spiegato  che nel cimitero ci sono due impianti di videosorveglianza: uno del Comune e uno installato da privati nel corso del 2021. Le telecamere nuove installate da privati sono 7. Per collegare queste nuove telecamere alla centrale operativa della polizia locale il Comune ha dato incarico, a dicembre 2021, a una società di realizzare un ponteradio per il collegamento, con fornitura e posa in opera di tutti i materiali necessari, nonché delle relative licenze. I lavori di collegamento con la centrale operativa nella polizia locale sono in corso di ultimazione. Pertanto, fino a quel momento le 7 nuove telecamere installate possono essere visionate solo dalle imprese private che gestiscono il cimitero. I furti segnalati da quando ci sono le 7 nuove telecamere sono 2, uno in data 17 marzo 2021 e uno in data 25 maggio 2021, dalle telecamere non si sono potuti individuare i responsabili. Non ci sono altri furti segnalati nel 2021 e nel 2022. Il controllo del Comune sul servizio custodia avviene mediante un confronto tra Comune e imprese. «Con l’occasione -afferma il consigliere comunale Monica Gibillini (Bareggio 2013)– ho chiesto di conoscere la data di ultimazione dei lavori dei nuovi loculi e ossari, a riguardo il sindaco si è impegnata a comunicarla. Speriamo che siano consegnati al più presto, poiché il 23 e 24 febbraio scorsi sono state effettuate le esumazioni da campi decennali e ci sono famiglie in attesa di poter tumulare i propri cari defunti che attualmente riposano in cassette zincate conservate in un locale deposito e, in questi giorni, verranno spostate nella camera mortuaria. Ad aspettare i nuovi ossari ci sono anche altre famiglie che conservano le ceneri dei propri cari in casa poiché la disponibilità degli stessi è terminata da tempo, quella dei loculi addirittura da maggio 2020. Speriamo dunque che al più presto i lavori vengano terminati al più presto!».

 

Lascia un commento