Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Tommaso Lué
Il leader di Italia Viva non ha perso tempo per replicare al capogruppo leghista Giuseppe Sisti sulla raccolta di firme per modificare la viabilità di via Matteotti. E in questa nota che ricevo e pubblico risponde risoluto. “Abbiamo raccolto 400 firme e andremo avanti nelle raccolta per la via Matteotti (presto faremo un punto di ritrovo in un bar), ovviamente, però, proponendo un’alternativa per la viabilità del nostro paese. Perché non si può solo criticare, bisogna anche saper proporre. Non capisco Sisti a cosa si riferisca quando parla di ‘manine alzate’. In Italia Viva non c’è nessuno che abbia alzato manine, io in primis che non siedo in consiglio comunale. Capisco che a lui dia fastidio il fatto che noi siamo una cosa nuova e lui invece è un po’ datato politicamente e in consiglio comunale ormai la mano le alza da più di vent’anni, ma è così. Caro Sisti, fattene una ragione, non hai argomentazioni, sai solo insultare e basta.
Noi siamo diversi e per questo facciamo un appello alla giunta e lanciamo due proposte alla maggioranza: telecamera attiva con ZTL per i non residenti dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19, orari in cui c’è più traffico e mettere un totem della velocità a 50km orari, così che le vetture debbano rallentare in prossimità delle abitazioni. Poi però bisogna fare una battaglia forte in Regione Lombardia. Bus navette, metropolitana, trasporto pubblico locale devono essere all’altezza delle sfide che ci attendono. Bareggio è un Comune con 18.000 abitanti, Sisti sa che a Bresso che conta 25.000 abitanti arriverà la metropolitana? Il Sisti sa che forse anche a Cusano Milanino che conta gli stessi abitanti di Bareggio arriverà la metropolitana? Allora intendiamoci, parlare di trasporto pubblico locale in paese non è una follia, certo è che bisogna sgomitare e lavorare. La sindaca e la consigliera regionale Scurati si diano una mossa, lavorino per la città, vadano meno in TV e portino a casa i risultati. E poi sono così tutti ossessionati da Renzi e da noi? Spero non ci sognino anche di notte, lo dico per lui e per la sindaca. Capisco che per loro venerdì 1° novembre è stata davvero una mazzata mai vista, ma questa è la differenza tra chi fa politica e chi fa propaganda. Abbiamo montato alle 6.30 di mattina e staccato alle 18. Grazie ai volontari e tutti i cittadini che hanno dedicato un minuto della loro giornata per venire a firmare. Noi di Italia Viva proponiamo delle alternative valide per la viabilità che oggi sta danneggiando i cittadini di Bareggio, le ditte e i commercianti. Il traffico in città non è diminuito ed ai nostri cittadini non possiamo far fare il giro dell’oca per uscire dal proprio paese. Lasciate i cittadini di Bareggio liberi. Lo slogan dell’amministrazione comunale leghista in piazza venerdì 1° novembre era sempre sugli immigrati. Ma cosa caspita c’entrano gli immigrati quando governi la tua città e non sai manco metterla a posto? Cosa c’entra con la viabilità? Il capogruppo Sisti si occupi dei suoi cittadini, non di noi. Ascolti le proposte di Italia Viva, gioverebbero alla città e anche a loro”.

Lascia un commento