Latest News
Latest News

Il bilancio 2019 deve essere ancora approvato e si ipotizza che approdi in consiglio comunale nella prossima settimana. Ma si vocifera anche che diversi consiglieri comunali siano in fibrillazione sia per i tagli che sarebbero stati eseguiti all’esercizio che per l’assenza di interventi che sarebbero nelle loro aspettative. E si mormora che se non dovessero avere chiarimenti e spiegazioni su certe scelte sarebbero pronti a dare disco rosso e mandare a casa l’amministrazione Zancanaro. Sì, perché basta che due consiglieri dissentano e la minoranza voti contro per affossare la maggioranza. Un’evenienza oggi possibile e da non prendere sotto gamba. I segnali oggi non sembrano rassicuranti. Ma da qui al consiglio comunale potrebbero cambiare tante cose e far rientrare il dissenso in semplici mal di pancia, che tuttavia restano come una spada di Damocle sul percorso dell’esecutivo che non è poi così spedito.

La defenestrazione di Enzo Tenti non è stata un’idea brillante sia iperché la maggioranza si è privata di due seggi che per l’immobilismo in cui è precipitato l’assessorato ai lavori pubblici con il suo successore Mario Scotti, che a tre mesi dalla nomina non sembra dare segni di vita. Eppure sono tante le cose da fare. 

Lascia un commento