Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Cornaredo tiene alta la bandiera della notorietà. Infatti tre cornaredesi sono stati eletti ai vertici della L.I.D.U. (Lega italiana dei diritti dell’uomo) della Lombardia. Si tratta del giornalista di lungo corso Romolo Amicarella, confermato alla presidenza, Tiziana Chiusa, vicepresidente e Bruno Pennella, segretario. Tesoriere è stato eletto Antonio Faoro, ex sindaco di Corbetta e organizzatori dei convegni Natasha Ciubotaru e Marcello Camerano. Le elezioni si sono svolte nella sede di corso Vercelli a Milano. La L.I.D.U. è la più antica organizzazione italiana di volontariato senza scopo di lucro con sede centrale a Roma ed è associata  alla F.I.D.H. (Féderation Internazionale des Droits de l’Homme) e della A.E.D.H.(Association Europeénne por la defense des Droits de l’Homme).

La settimana scorsa la LIDU con l’Italia è stata eletta a presiedere all’ONU nel triennio 2019-2023 il consiglio dei diritti umani. Fondata nel 1919 da Ernesto Nathan la L.I.D.U è sempre rimasta fedele alla sua missione di promuovere e favorire la tutela e lo sviluppo dei diritti umani nelle varie istanze. E proprio su questa strada il nuovo direttivo lombardo intende muoversi, organizzando, a partire da gennaio, incontri nelle scuole dell’hinterland milanese per affrontare il problema del “bullismo” tra i i giovani.

Lascia un commento