Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Ermes Garavaglia

Ricevo e pubblico questa nota dei consiglieri comunali Ermes Garavaglia e Raffaella Gambadoro del gruppi Bareggio nel cuore e Gente di Bareggio sulle linee programmatiche approvate nella seduta consiliare di lunedì 10 settembre.
Nel consiglio comunale di lunedì 10 sono state presentate le linee programmatiche per il periodo 2018-2023 dell’amministrazione Colombo, oltre alla parte strategica del documento unico di programmazione (Dup). Abbiano lavorato confrontando questi due documenti ed il programma elettorale della nuova amministrazione. Abbiamo posto molte domande durante la seduta di consiglio, in particolare sulla parte del Dup al fine di capire cosa fosse proposto sotto alcune citazioni troppo generiche, e per evidenziare quanto a nostro avviso era poco chiaro se non addirittura confuso o inconsistente. Su quest’ultimo documento ci siamo astenuti in votazione. Sulle linee programmatiche abbiamo accolto molto favorevolmente la presenza decisa di proposte a favore della famiglia, sia in termini di proposte di nuovi servizi che in termini di politiche finanziarie a misura di famiglia (compresa la volontà di implementare a livello locale il fattore famiglia di Regione Lombardia).

Abbiamo sottolineato soddisfazione anche sulla valorizzazione del principio di sussidiarietà in tutti i rapporti, nei confronti delle associazioni, delle imprese, dei commercianti e delle famiglie. Abbiamo ritenuto un po’ tiepida la parte relativa alle politiche giovanili, rispetto al nostro programma elettorale, dove grande spazio era destinato a progetti per i giovani e per le strutture a loro dedicate (ricordiamo ad esempio il nostro desiderio di una scuola superiore nell’area ex cartiera). Grande condivisione anche sulle proposte sul tema sicurezza, a meno della proposta del daspo comunale da cui prendiamo decise distanze
Abbiamo accolto favorevolmente lo stralcio dal programma elettorale della realizzazione di una nuova scuola di San Martino, fortemente utilizzata come promessa in campagna elettorale, ed ora stralciata. Riteniamo che sia oggi necessario prendere atto del progetto di manutenzione in corso sulla struttura attuale senza disperdere il lavoro fatto.
Lavorando su queste linee programmatiche è stato da subito chiaro e evidente che molti sono i punti di convergenza con il nostro programma elettorale. Lo abbiamo fortemente evidenziato alla nuova maggioranza, così come abbiamo ricordato che oggi le nostre liste civiche rappresentano un significativo numero di cittadini visto l’esiguo distacco di voti nel risultato del 24 giugno scorso.
Per questi motivi abbiamo deciso di votare a favore le linee programmatiche di questa nuova amministrazione, come sfida, una sfida positiva, di chi condivide gli obbiettivi, di chi sarà molto soddisfatto se quanto promesso in questo documento sarà realizzato, di chi starà molto vigile su come queste promesse saranno realizzate, con spirito critico e propositivo, pronti anche ad avanzare le nostre proposte e quelle che i cittadini ci presenteranno nei prossimi 5 anni.
Questa posizione caratterizzerà maggiormente il ruolo di “opposizione” che oggi siamo responsabilmente chiamati a coprire.

Lascia un commento