Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Armando Manes
Sinistra di Sedriano è da sempre molto critica con la giunta pentastellata, ma facendo un’eccezione trova che l’assessore Armando Manes è  l’unico  fra gli amministratori “con cui si può serenamente ragionare”. Insomma, a suo dire, “il meno peggio” fra i 5 StelleIl che può sembrare un irriverente sberleffo, invece è un apprezzamento. Infatti SdS in questa nota che pubblico gli rende onore pubblicamente, anche se “in alcune circostanze ha espresso perplessità circa le sue competenze, accusandolo di inerzia e neghittosità”. “Lui è effettivamente diverso dai sui colleghi amministratori. In alcune riunioni di SdS, ci è addirittura capitato di definirlo una persona corretta: un ‘gentiluomo’. Ad esempio sulla gestione del famoso Falò, sappiamo che non era d’accordo, anche se poi… In quell’occasione però – a differenza di altri suoi colleghi- non ha fatto commenti inappropriati ne ha condiviso quanto scritto da altri sui social; infatti, per questi motivi un paio di suoi colleghi sono stati convocati – ad ottobre – per dare spiegazioni al giudice. Ricordiamo con piacere che fu l’unico ad accettare il nostro invito alla presentazione del libro sulle morti di amianto, non sottraendosi al confronto, ma – anzi- partecipando ad un interessante scambio di opinioni sulla situazione nel nostro Comune.

Riassumendo, è uno dei pochi pentastellati (forse l’unico) che non ci ha mai negato il saluto, non ha mai avuto problemi a relazionarsi e non mostrando animosità e ‘fastidio’ nei nostri confronti, nonostante non abbiamo mai fatto sconti a nessuno, nemmeno a lui. Probabilmente, essendo persona intelligente, è cosciente che i nostri non sono mai attacchi alla persona ma semplicemente una sana e normalissima dialettica politica, presente in ogni democrazia evoluta. Le motivazione della sua defenestrazione o della forzata rinuncia all’ambiente e territorio non le sapremo mai con certezza, anche se ipotizziamo siano riconducibili a scelte autonome e in contrasto con quelle sciagurate e indiscutibili del sindaco/podestà. Riteniamo, senza ombra di dubbio, che in questi due anni e mezzo di mandato grillino l’ambiente non abbia beneficiato di attenzioni e cure, anzi potature e estirpazioni selvagge lo testimoniano, come nuove aperture di varchi nei viali alberati e nei parchi, nessuna riqualificazione ne implementazione del verde, nessuna manutenzione degli impianti di irrigazione e via dicendo. Certo però, ‘passare’ la delega al vicesindaco Rossi (sì, quello con simpatie fasciste) è quanto meno avventato, le sue competenze al riguardo sono note, una su tutte, la sua affermazione che attribuiva alla presenza delle bisce il degrado della cava dei Bottoni… forse l’unica cosa naturale e utile rimasta là dentro. Non ci viene difficile affermare che Rossi sta all’ambiente come Di Maio sta ai congiuntivi o Vanna Marchi ai servizi sociali: profonda mestizia… Siamo anche convinti che Manes -piaccia o meno- all’interno di questa giunta è il meno peggio e certamente una persona con cui si può serenamente ragionare”.

Lascia un commento