Latest News
Latest News
Ieri, Pasquetta, al campo dei tulipani di viale della Repubblica è andato in scena il tutto esaurito. I tulipani attirano frotte di visitatori come si è visto nell’edizione scorsa. Del resto è uno spettacolo unico e tanti non vogliono perderselo. Intanto per accedere al campo bisogna acquistare da lunedì a mercoledì il buono (3 euro) per l’ingresso direttamente sul posto; da giovedì a domenica (eccetto Pasquetta 2 aprile) i buoni si acquistano anticipatamente secondo due modalità: on-line sul sito www.tulipani-italiani.it, oppure al campo nell’entrata dal lunedì al mercoledì. Per gruppi e scolaresche è necessaria la prenotazione tramite mail all’indirizzo pr@tulipani-italiani.it Il costo per ogni tulipano, aggiuntivo ai due compresi nell’ingresso, è di 1,50 euro. Ma com’è organizzato il servizio? Una volta entrati nel campo si potranno scegliere e raccogliere i tulipani che si vogliono (al costo di 1,50 cadauno oltre ai due tulipani pagati all’ingresso). Per la raccolta non è necessario utilizzare le cesoie perché è possibile recidere il fiore direttamente con le mani.
Vengono forniti invece secchi e cestini dove riporre con cura i tulipani raccolti. Dopo la raccolta, con il buono d’ingresso, si va ai gazebo. Qui il personale conta i tulipani, stacca gli eventuali bulbi rimasti attaccati allo stelo e prepara il mazzo. Dopodiché si va alla cassa per pagare i tulipani aggiuntivi ai due compresi nel buono acquistato all’ingresso. La raccomandazione è non strappare e gettare a terra i tulipani, ma sceglierli con cura prima di raccoglierli. Lo staff è a completa disposizione dei visitatori per aiutarli nella raccolta. Nel campo sono stati piantati 350.000 bulbi con 312 delle varietà più sorprendenti: ben 340.000 bulbi sono misti. Quest’anno è stata aggiunta una parte con filari monocolori e ”color-play” (bianco/giallo, bianco/rosa/rosso, bianco/roso, viola/rosa e viola/bianco), mentre sui lati sono stati piantati 55 bulbi di 135 varietà, in ordine alfabetico. Vicino a ogni varietà c’è un cartello con il nome della varietà e un numero che  indica dove è possibile ritrovarla nel campo di raccolta. Inoltre sono stati creati tre cuori di tulipani. 

Lascia un commento