Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Silvia Scurati
Silvia Scurati (Lega nord) ce l’ha fatta a diventare consigliera regionale. Un’attesa spasmodica sino a quando la sua elezione è stata finalmente ufficializzata. La sua elezione era data per certa dai pronostici della vigilia e così è stato. Dalle urne non è venuta dunque alcuna sorpresa, anche se Bareggio poteva essere meno avara. Ha preso infatti 451 voti, ma unendosi agli altri che qui e là si è aggiudicata sono valsi l’elezione in Regione. E adesso può finalmente dare voce al territorio dagli scranni del Pirellone. La sua elezione potrebbe avere anche un effetto sulle alleanze cittadine in vista delle elezioni comunali che presumibilmente si terranno a maggio. Sì, perché la Lega nord avrebbe più forza e influenza per imporre un proprio candidato alla guida dell’alleanza e anche ad allargarla rispetto alla composizione della tornata elettorale. Scurati ha le idee chiare su cosa occuparsi. Innanzitutto viabilità e trasporti “per porre finalmente le basi per la variante alla ex statale 11, la metropolitana nel Magentino, più collegamenti tra Milano e l’hinterland”.

La sicurezza con la lotta contro illegalità e clandestinità e un supporto particolare alle donne vittime di violenza. L’istruzione e sport con la promozione di bandi per potenziare e modernizzare le strutture scolastiche, palestre comprese. Le case popolari: “Deve essere garantita l’assegnazione ai nostri concittadini effettivamente bisognosi e nel programma elettorale del centrodestra c’è la riduzione del canone d’affitto a chi ha più di 65 anni ed è sempre stato in regola coi pagamenti”. Eppoi lavoro e commercio col supporto a piccole e medie imprese, alle attività locali e alle start-up di giovani imprenditori, e il territorio, con la tutela del paesaggio lombardo e delle sue bellezze. Un occhio di riguardo, poi, a sociale e sanità “con l’obiettivo di incrementare sul territorio i servizi per famiglie, anziani e disabili”, e alla sussidiarietà, “per proseguire il percorso di sostegno ad associazioni e oratori intrapreso dall’ultima giunta regionale di centrodestra”.

Lascia un commento