Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Enrico Montani

Ricevo e pubblico questo comunicato di Enrico Montani della lista civica “Voi con noi” sulla cava Bergamina, la cui convenzione è stata approvata dal consiglio comunale.

Sull’argomento cava Bergamina, il sindaco Lonati non riesce ad argomentare la bontà delle proprie scelte e accusa la minoranza di non comprendere il significato dei documenti in esame; indossa una maschera per nascondere l’inconsistenza del suo lavoro come fa dall’inizio del suo mandato. Venerdì 5 maggio il consiglio comunale della nostra comunità è stato convocato per la seconda volta in una settimana per esprimere il suo parere sulla convenzione per la gestione della cava: il venerdì precedente, infatti, il sindaco aveva messo all’ordine del giorno la convenzione senza fornire documenti necessari e obbligatori per una corretta analisi della proposta dando prova di un dilettantismo politico e di uno scarso rispetto delle istituzioni molto preoccupante.
Se da un punto di vista tecnico-amministrativo ci sono motivi fondati per avere dei dubbi sulla competenza e sulla serietà dell’amministrazione Lonati, dal punto di vista politico siamo di fronte ad un vero e proprio fallimento; infatti, l’approvazione della convenzione da parte dei gruppi di maggioranza contrasta con ciò da loro promesso in campagna elettorale. Nei programmi elettorali delle forze di maggioranza è chiara l’intenzione di chiudere la cava e di proporre il suo recupero in senso ambientale, ma se si analizza la convenzione non vi è traccia di questa linea politica: un’incoerenza sostanziale che testimonia la scarsissima credibilità di coloro che amministrano Bareggio.
L’amministrazione Lonati non ha dato seguito alle promesse elettorali, ma soprattutto non è in grado di formulare proposte che possano garantire al paese un miglioramento; alla mancanza di lungimiranza del sindaco Lonati, sempre più in balìa degli eventi, si accompagna la remissività dei consiglieri che lo sostengono, i quali abdicano al loro ruolo di controllo e indirizzo in nome di un quieto vivere interno alla maggioranza che sicuramente non fa il bene della nostra comunità.

Chi guida una comunità è chiamato a fare scelte coraggiose che possano garantire un futuro migliore e tutelino il bene comune; ma dato che il coraggio uno non se lo può dare, è più semplice nascondere la propria indecisione scaricando la colpa sugli altri: questo è il frutto più evidente dell’amministrazione Lonati, incapace di dar seguito agli impegni presi e di assumersi le responsabilità che gli spettano.

Lascia un commento