Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Un futuro di luce nel segno della nuova tecnologia (Led) per Bareggio. Sì, a confermarlo è il vicesindaco Egidio Stellardi all’indomani del provvedimento amministrativo. Siccome è anche Natale non si può che essere contenti per il regalo alla città. “Uno degli obiettivi di questa amministrazione -afferma Stellardi– è  portare tutta l’illuminazione pubblica  verso la nuova tecnologia Led. Si tratta  di sostituire gradualmente le attuali lampade a vapori di sodio, mercurio e alogenuri al fine di migliorare la qualità della luce, alleggerire la manutenzione e, non ultimo,  ridurre drasticamente la ‘bolletta’ elettrica grazie al minor consumo e con evidenti guadagni in termini di CO2 emessi in atmosfera. 
In paese abbiamo già due esempi di illuminazione a tecnologia Led: il parcheggio di via Diaz e il parcheggio di via Sant’Ambrogio (realizzato dall’operatore su specifica richiesta dell’amministrazione)”. Insomma si cambia radicalmente nella gestione dell’illuminazione pubblica. “Ma anche per questo importante progetto -continua Stellardi– leggi, sentenze e varia burocrazia non aiutano. É stato infatti stabilito che la conversione della rete di illuminazione pubblica presuppone la proprietà comunale del 100% della rete stessa. A Bareggio esistono circa 1.900 punti luce (ovvero pali della luce) di cui solo una piccola parte è già proprietà comunale. É quindi gioco forza attivare una procedura di riscatto degli impianti che è stato oggetto dell’ultimo consiglio comunale. Nonostante per cittadini l’avvio della procedura sia cosa buona e giusta, le forze politiche di opposizione bareggesi si sono astenuti o non hanno votato a eccezione del Comitato Bareggio 2013″.

Lascia un commento