Latest News
Latest News

Ricevo e pubblico questa nota dell’assessore Enrico Bodini.
Nel 2012, l’anno del cambio amministrazione Tenti-Bagini,  Vittuone è stato uno dei 16 Comuni lombardi e degli 86 in tutta Italia che non ha rispettato l’obiettivo del patto di stabilità: lo sforamento contabilizzato aveva raggiunto l’esorbitante somma di 508 mila euro.  Ora la situazione finanziaria è migliorata e l’obiettivo del patto di stabilità 2013 appare raggiunto anche se i dati del consuntivo  non sono ancora definitivi in quanto la loro approvazione è prevista entro aprile. Il Comune nel 2013 ha avuto una forte riduzione di spesa sia nella gestione corrente sia nelle spese di investimento in quanto le entrate per i soli oneri di urbanizzazione si sono attestate a  circa  205 mila euro.
L’amministrazione comunale, riportato l’equilibrio  finanziario con il raggiungimento del patto di stabilità, è ora fortemente impegnata nell’organizzazione del servizio tributi che dal novembre scorso il Comune gestisce direttamente  essendo terminata la concessione a San Marco Spa e attualmente non ha intenzione di riaffidare il servizio all’esterno considerati i forti costi richiesti dai concessionari ad eccezione della riscossione coattiva, il recupero crediti. Inoltre l’amministrazione comunale è consapevole che i numerosi cambiamenti delle imposte locali introdotte in questi anni dal governo, richiedono una struttura comunale aggiornata ed efficiente che deve essere vicina ai cittadini-contribuenti che oltre a subire nuove imposizioni tributarie devono anche preoccuparsi di calcolare le nuove tasse sempre diverse. Non si può tollerare quanto successo di caotico e esasperante per  i cittadini di alcuni Comuni lo scorso mese con l’applicazione della mini Imu che Vittuone è riuscita ad evitare.

Lascia un commento