Latest News
Latest News
L’area feste nelle sue parti determinanti all’utilizzo è stata collaudata ed è agibile a tutti gli effetti, ma in municipio non sembra cha abbiano fretta per affidarne la gestione. Il motivo non è noto, ma la circostanza non è sfuggita al gruppo Insieme Miglioriamo Sedriano. Infatti il gruppo, trovando  preminente che questa opera pubblica venga utilizzata dai cittadini non essendoci motivi che ostino la fruizione, ha rilanciato la questione all’attenzione della commissione straordinaria. Del resto a suo tempo era stato pubblicato il bando, ma era andato deserto. “Non si comprende -spiegano gli ex amministratori comunali– perché non venga rinnovato il bando per la sua gestione. E’ chiaro che un ulteriore mancato utilizzo, come per tutte gli edifici del mondo, può portare a un deterioramento con ulteriori spese conseguenti. Come mai i commissari indugiano?

Le infiltrazioni mafiose sono inesistenti e allora si decidano ad agire per far funzionare le risorse pubbliche ed evitare che possano essere accusati di voler far apparire le cose per quelle che non sono”. Il gruppo assicura che tutte le strutture presenti nell’area feste sono da considerarsi agibili per effetto del rilascio di regolare collaudo a firma dell’architetto Angelo Claudio Massetti. Non sono stati collaudati i lavori relativi all’ambito C per inadempienze al progetto originario,  che  prevedeva  due ponticelli (oggi solo uno),  sei pompe  per il drenaggio del laghetto (oggi solo una), panchine e alberi in misura maggiore rispetto all’attuale. Il che non ha però impedito all’ex amministrazione Celeste di emettere il bando di concorso pubblico per la sua gestione, ma andato deserto.  

Lascia un commento