Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Nord tartassato sulle autostrade, ma non a Roma e al Sud. La Lega alza le barricate contro i caselli-gabellieri e nella battaglia scendono in campo anche gli esponenti istituzionali del Carroccio.  Il vicepresidente del consiglio regionale Fabrizio Cecchetti è categorico: “è l’ennesimo prelievo forzoso che Roma ha deciso ai danni dei cittadini del Nord e a questo punto bisogna reagire. La prima cosa da fare è dismettere definitivamente quel mostro inutile e succhiaeruro che è il casello autostradale di Terrazzano, nel rhodense, dove negli ultimi sei anni il rincaro è arrivato al 27,4%”.

“Gli aumenti autostradali decisi -dice Cecchetti– hanno una media del 3,9 nazionale, ma nel Nord toccano in alcuni casi addirittura il 9%. E come, sempre, Roma e le zone del Sud, rimangono zona franca. Praticamente non pagano, come hanno sempre fatto fino adesso. L’aumento andrà a incidere pesantemente sulle famiglie e soprattutto sulle imprese, che in un periodo di crisi saranno costrette a farsi carico dell’aumento o a riversarlo sui consumatori, con effetti negativi sul già basso livello di consumi”.

Lascia un commento