Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La casa dell’acqua? In primavera. La conferma, che la struttura sarà realizzata in primavera, è stata data dal sindaco Giancarlo Lonati in occasione dell’incontro che si è tenuto su Agenda 21 qualche giorno fa. Il primo cittadino ha dato per certa la realizzazione dell’opera, ma qualcuno fra lo scherzo e il faceto ha obiettato sull’anno di riferimento. Ma, a sentire il sindaco, non ci saranno ritardi. Meglio così. L’ente colma un gap rispetto ai Comuni viciniori, visto che a Sedriano e Cornaredo si sono già dotati da tempo. La casa dell’acqua è destinata a materializzarsi nel parco a ridosso della caserma dei carabinieri, che si trova in posizione baricentrica e facilmente accessibile e perdipiù la presenza dell’Arma è un deterrente per eventuali vandali.
Si tratta dunque di posizionare una struttura prefabbricata con tetto piano, in acciaio zincato per la parte portante con pannelli di rivestimento. L’impianto è destinato a erogare acqua potabile con scelta tra quella naturale a temperatura ambiente,  naturale fredda e gasata fredda. I controlli sulla qualità idrica sono assicurati con la stessa regolarità di quelli effettuati all’acquedotto. Il servizio contribuirà a far risparmiare alle famiglie 150 euro l’anno e in ogni caso svolgerà un’importante funzione educativa in quanto fa sì che il cittadino si abitui al consumo dell’acqua potabile di rete pubblica, che è peraltro di buona qualità, e abbia un’alternativa al consumo dell’acqua in bottiglia, sicuramente più costosa.

Lascia un commento